Cari amici e membri della comunity di Cam.TV desidero illustrarvi oggi, tramite il seguente articolo, riguardo un recento studio pubblicato sulla rivista Circulation che evidenzia come la sedentarietà rappresenta un importante fattore di rischio anche per il nostro stesso muscolo cardiaco e come sia bene condurre una vita attiva dedicandosi per giunta ad un esercizio fisico regolare www.humanitas.it/news/21494-vita-attiva-ed-esercizio-fisico-regolare-la-salute-del-cuore?fbclid=IwAR19stEmv25HjGSTJu7_y2cb9Bf7Vu5iKrS4qAi9rPsZgU4R-JL6IZJSG8E Fonte : Humanitas Research Hospital web site

Cari amici e membri della community di Cam.TV desdero oggi aprire e condividere con Voi una "finestra" sulla pace della mente e tranquillità interiore ed i loro aspetti. Un Sereno Week-End a tutti Voi - Se affronterai le sfide con la calma della mente, acquisirai una forza che non avresti mai immaginato. Pensiero di Stephen Littleword - Sintomi della pace interiore 1 Una tendenza a pensare e ad agire deliberatamente, piuttosto che spinti da paure basate su esperienze passate. 2 Un inconfondibile capacità di godersi ogni momento. 3 Una perdita di interesse nel giudicare gli altri. 4 Una perdita di interesse nel giudicare se stessi. 5 Una perdita di interesse nei conflitti. 6 Una perdita di interesse nell'interpretare le azioni degli altri. 7 Una perdita della capacità di preoccuparsi. 8 Frequenti,travolgenti episodi di apprezzamento. 9 Sensazioni felici di connessione con gli altri e con la natura. 10 Frequenti attacchi di sorrisi dal cuore. 11 Incremento della sensibilità alle gentilezze ricevute ed un incontrollabile necessità di contraccambiarle. 12 Un incremento della tendenza a permettere alle cose di evolversi, piuttosto che resisterle e manipolarle. Fonti ed Immagine tratte da : La Finestra sul Cielo Interiore web site

Cari amici e membri della community desidero condividere con Voi la seguente saggezza taoista che ci illustra su come si crea la sofferenza: Alla base della sofferenza psicologica, dell’ansia, della depressione, della frustrazione, della rabbia c’è sempre un conflitto di fondo: la forbice che separa le cose come sono e le cose come vorremmo che fossero. Essere separati da ciò che amiamo, essere a contatto con ciò che detestiamo, in altri termini attaccamento e repulsione sono le radici profonde del conflitto e della sofferenza. La maggior parte delle persone cerca di risolvere il conflitto cercando di piegare la realtà alle proprie aspettative, ma questo implica un grande sforzo e anche la possibilità che questo non si possa realizzare mai, dipendendo la realtà da un insieme di fattori anche al di fuori del nostro controllo. Stabilito che occorre agire per cambiare le cose, si può nel contempo ridurre lo sforzo, l’energia associati al conflitto. Il conflitto fa aumentare la temperatura mentale, aumenta la tensione nervosa, causando stress e paradossalmente proprio l’allontanamento del risultato desiderato. L’antica via del Tao ci suggerisce la strategia dello sforzo inverso. Pur facendo ciò che va fatto possiamo nel contempo abbassare la temperatura, diminuire la tensione, in definitiva ridurre l’apertura della forbice. Il metodo consiste nel “togliere la legna da sotto il pentolone che bolle” La legna che fa ardere il pentolone mentale è l’importanza che noi attribuiamo al conflitto stesso e al raggiungimento dei nostri fini. Se diminuiamo l’importanza, facciamo un passo indietro, abbassiamo le nostre aspettative, riduciamo l’energia generata dal conflitto, riduciamo la tensione, diveniamo più sereni e lucidi, e abbiamo maggiori possibilità di ottenere ciò che vogliamo. Paradossalmente più diamo importanza alle cose, più ci attacchiamo ad esse, più queste sfuggono, un po’ come accade con il vostro gatto. “Togliere la legna da sotto il pentolone che bolle” è il vero senso della Compassione buddista: meno attaccamento, meno importanza, meno aspettative, un passo indietro invece che avanti, svuotare prima per poter poi riempire. Questa è una saggezza che ha 4000 anni, ma che cozza contro la nostra mentalità occidentale razionalista e logica. Una breve riflessione su quanto detto, e soprattutto qualche esperimento pratico, può convincere chiunque della efficacia di questa strategia. Togliere legna, svuotare, fare passi indietro, abbassare l’importanza, ridurre le aspettative, cedere per poi afferrare. La via del Tao è sottile e non evidente, anche se pochi capiranno, anche se uno solo sperimenterà, ne sarà valsa la pena. Fonte e fotografia tratte da: La Finestra sul Cielo Interiore site web

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448