La straordinaria bellezza di un Tevere, Romano che riesce ad incutere un senso di strana dipendenza, quasi non si riesce a staccarne gli occhi... Opera certamente delle antiche vecchie Streghe Romane, che in tempi dimenticati, utilizzavano la candida e pura acqua del fiume per le loro pozioni, che spesso venivano poi gettate nel tevere, poiché gli ordinanti uomini o donne, avevano timore a farne uso, ed oggi quel miscuglio di pozioni ha steso una aurea magica lungo tutto il percorso, regalando un benefico piacere visivo a chi lo percorre alla sera, provocando nelle coppie quel piacevole senso di desiderio, di dolcezza ed attenzione dell'uno verso l'altra, momenti d'amore che rinforzano il desiderio di viversi, sembrano istanti, ma istanti che li vedrà felici, se non per sempre, se non per anni per il tempo di una notte.... Sogni momenti che porteranno con loro per tutta la vita, fino al prossimo incontro, perché oramai quella magia Romana li ha legati per sempre.

https://www.cam.tv/anticastregoneriaitaliana/blog/l-antico-fuoco-delle-donne-ovvero-di-come-ancora-potrebbero/PID1227CE?shun=massimoruggiero

Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli, perché riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli Folli, noi ne vediamo il genio. Perché solo coloro che sono abbastanza Folli da pensare di poter cambiare il Mondo, lo cambiano davvero... " M. Gandhi " Ed ora ditemi cos'è la Follia, se non un'istante, uno sprazzo di genialità, un momento di piacere, di godimento della mente, se non la pretesa di voler sapere, di capire, raggiungere, cambiare, ottenere, avere, ciò che si potrebbe credere irraggiungibile agli occhi di chiunque altro. Cos'è se non la passione che si mette in ogni cosa, la malinconia, la tristezza, che possiede chi folle per essere poi trasformata in una carica di energia di puro esilarante entusiasmo che coinvolge chiunque viva l'istante. Cos'è se non lottare per ciò si desidera anche se si sta male, anche se non hai voglia, anche se triste e preso dai mille e mille problemi, senza mai mollare la presa l'istante a costo di farsi male, di lacerarsi corpo ed anima, senza demordere mai, perché nella follia vive la visione del vivere ciò si desidera che sia, ed allora chiamatemi Folle poiché io sono la triste malinconia di un Uomo, che ha in se la passione il desiderio di raggiungere sempre ciò che voglio, di vederlo realizzato, di farlo mio, di viverlo, di poter dire ho lottato, son caduto, mi son scorticato, ferito mortalmente ma ora ho raggiunto ciò che desideravo, ma non ho finito il mio folle viaggio sono solo all'inizio, sto muovendo un passo dopo l'altro ed ogni volta arrivo, riparto dall'inizio, perché ogni volta non è che un nuovo inizio, la Vita offre molte possibilità, sta a noi coglierle e capire come, capire chi può camminarci affianco... Non è cosa da tutti serve chi abbia in se un minimo di follia, perché insieme si può cambiare se non il mondo la nostra vita e renderla a colori.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273