La Felicità... Si nasconde dietro le persone semplici, dietro le cose semplici.

Ciò che non avvicina, allontana. Ciò che non allontana, avvicina. Non lasciare che accada, allontarsi è una conseguenza, ed ogni conseguenza accade solo quando lo si vuole, se non è voluto, basta invertire la conseguenza e inevitabilmente, vi è l'avvicinamento, il cemento di un senso, di un valore.

Ci sono giorni in cui, dovresti renderti conto subito, che scrivere non ha senso, giorni che si ripetono, ed allora ti accorgi che la scrittura spesso è inutile se non è gradita, se non interessa, se da un senso di vuoto. Scrivere deve avere, non un senso, ma... Un valore, poiché, sono i valori che danno un senso a ciò che si scrive, dato che è attraverso la scrittura che esiste la parola che non necessita di esser sussurrata, poiché è in essa il senso del valore... Allora quando non ha ne senso ne valore lo scrivere e ci si chiede che senso ha scrivere, voglio essere cosi.... Ditelo voi.... Da lasciare un pensiero sul quale riflettere, certo potrei dare la mia definizione, ma toglierei il gusto di comprendere... Di riflettere, potrei aggiungere a questo successivo scritto un parte che ritengo mancante, ma forse non ha senso, a che serve il farlo... Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli: "Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?" "Gridano perché perdono la calma" disse uno di loro. "Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?" disse nuovamente il pensatore. "Bene, gridiamo perché desideriamo che l'altra persona ci ascolti" replicò un altro discepolo. E il maestro tornò a domandare: "allora non è possibile parlargli a voce bassa?" Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore. Allora egli esclamò: "Voi sapete perché si grida contro un'altra persona quando si è arrabbiati? Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l'uno con l'altro. D'altra parte, che succede quando due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano solamente sussurrano. E quando l'amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E' questo che accade quando due persone che si amano si avvicinano." Infine il pensatore concluse dicendo: "Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare." (Gandhi)

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273