CROSTATA DI FRAGOLE E RABARBARO SENZA LATTE E SENZA UIVA Lancio così la ricettina di oggi, la crostata e' la torta che di più in assoluto permette di far esaltare il sapore piacevolmente asprigno del rabarbaro, la dolcezza e la freschezza delle fragole...Buona buona!!! INGREDIENTI PER UNA TORTIERA DI 24 CENTIMETRI D I DIAMETRO 250 g di farina oo 100 g di zucchero a velo 150 g di margarina da grassi non idrogenati bio un pizzico di sale 300 g di fragole fresche 300 g di rabarbaro pulito 2 cucchiai di amido di mais 100 g di zucchero semolato 1 cucchiaino di cannella in polvere Per la pasta frolla impastare la farina lo zucchero a velo, il sale e la margarina tagliata a cubetti, in una planetaria, fino ad ottenere un impasto bello compatto. Appiattire il panetto fino ad uno spessore di circa 5 centimetri e lasciarlo riposare in frigorifero coperto di pellicola trasparente per un'oretta. dopo il riposo, stendere due terzi dell'impasto ad uno spessore di circa 3 millimetri e foderare la tortiera unta e infarinata, quindi riporre nuovamente in frigorifero. Mentre l'impasto riposa tagliare le fragole a pezzetti e mescolarle delicatamente con il rabarbaro, l'amido di mais, la cannella e lo zucchero semolato, Versare il composto ottenuto nella tortiera, livellarlo e con il terzo dell'impasto lasciato da parte creare delle strisce da incrociare sulla superficie della torta. Cuocere la torta per circa 45 minuti a 160 gradi.

MIGNON ALLA FRUTTA SENZA LATTE E SENZA UOVA Per la scelta della frutta ci si puo' davvero sbizzarrire unico consiglio evitare quel genere di frutta che tende ad annerire una volta sbucciata, ma per il resto via libera alla fantasia magari giocando anche con qualche fiorellino edule!!! INGREDIENTI PER CIRCA 20 MIGNON PER LA CREMA PASTICCERA 300 g di latte di soia 150 g di zucchero semolato 50 g di farina 00 mezza stecca di vaniglia La scorza di mezzo limone Un pizzico di curcuma PER LA FROLLA 250 g di farina oo 100 g di zucchero a velo 150 g di margarina da grassi non idrogenati bio Frutta fresca a piacere Gelatina di albicocche Per la pasta frolla impastare la farina lo zucchero a velo, il sale e la margarina tagliata a cubetti, in una planetaria, fino ad ottenere un impasto bello compatto. Appiattire il panetto fino ad uno spessore di circa 5 centimetri e lasciarlo riposare in frigorifero coperto di pellicola trasparente per un'oretta. dopo il riposo, stendo una sfoglia spessa circa 3 millimetri e ricavare dei dischetti per foderare delle piccole tartellette da mignon, quindi bucherellare il fondo ed infornare a 160 g per circa 15 minuti. Per la crema pasticcera mescolare la farina con lo zucchero e mettere da parte. In un pentolino portare a bollore il latte di soia con la scorza di limone, quindi togliere la scorza e versarlo sul composto di farina, mescolando per evitare la formazione di grumi.Riportare sul fuoco e sempre mescolando far addensare la crema.Una volta cotta togliere la crema dal fuoco, farla intiepidire coperta con uno strato di pellicola trasparente a contatto e di seguito travasarla in una sacca da pasticceria munita di bocchetta liscia.Per montare i mignon, spremere una noce di crema nelle tartellette cotte e raffreddate, decorare con la frutta preferita e spennellare un leggero strato di gelatina di albicocche per dare lucentezza.

Tris monoporzione.. Chantilly ganache cioccolato macarons al lampone, crumble frutti rossi

2019-11-14 14:55:58

In ritardo di quattro giorni💐

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13