Al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte Al Ministro dell'Intero, Luciana Lamorgese Ai Prefetti OGGETTO: RICHIESTA DI SANATORIA GENERALIZZATA La campagna “Siamo qui - Sanatoria subito”: di fronte alla situazione di irregolarità in cui versano più di seicentomila cittadini e cittadine stranieri/e, e alla loro estrema difficoltà nell’accesso ai diritti fondamentali (casa, salute, alloggio, lavoro, reddito ecc); situazione resa ancora più grave e problematica a causa della pandemia da coronavirus e dalle disposizioni dei decreti recanti “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Richiede con urgenza: - un provvedimento immediato di sanatoria generalizzata per tutti i cittadini e le cittadine stranieri/e sprovvisti di titolo di soggiorno che veda come unico requisito la presenza attuale in Italia; - una sanatoria delle “procedure in corso” articolata in: a) rinnovo automatico con presunzione dei requisiti dei permessi di soggiorno in scadenza o già scaduti; b) conversione automatica su istanza di parte e con presunzione dei requisiti di tutti i permessi di soggiorno, compresi quelli totalmente o parzialmente non convertibili; c) blocco delle espulsioni, dei trattenimenti nei Centri di Permanenza per il Rimpatrio (CPR) e degli allontanamenti già in corso o avviabili.

Milano, 3 aprile 2020 Appello per la sanatoria dei migranti irregolari ai tempi del Covid-19 Emergenza sanitaria; Accesso alle cure; Salute pubblica; Degrado igienico e abitativo; Lavoro nero o precario. Queste sono le parole chiave da utilizzare se si vuole effettuare una ricerca sulle condizioni attuali di migliaia di migranti irregolari presenti sul nostro territorio. I cosiddetti sans papier, o invisibili, sono tali per tanti e noti motivi: mancanza di canali regolari di ingresso, permessi scaduti, riclandestinizzazione indotta dai recenti decreti, dinieghi, a cui si va ad aggiungere l’attuale paralisi degli uffici preposti alle procedure di richiesta di asilo. La Fondazione ISMU (Iniziative e Studi sulla Multietnicità) nel suo XXV Rapporto stima in 562.000 unità la componente irregolare al 1° gennaio 2019, su una popolazione straniera complessiva di 6.220.000 persone. Si riporta estratto da: Appello per la sanatoria dei migranti irregolari ai tempi del Covid-19 […] Non è sostenibile la presenza in Italia di 700-800 mila stranieri sprovvisti del permesso di soggiorno, e quindi deprivati dei diritti elementari della persona e destinati allo sfruttamento intensivo del lavoro nero, a sistemazioni abitative precarie, in alcuni casi alla contiguità con la microcriminalità. […] Testo completo: https://www.meltingpot.org/Appello-per-la-sanatoria-dei-migranti-irregolari-ai-tempi.html#

Neanche Noè fece tanta lotta nel mondo, per rinchiudere tutte queste Bestie...

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34