Daniele Berti

Top Founder Senior

La Scienza della Felicità

2019-02-05 14:22:53

Si parla di scienza quando definite determinate condizioni e praticando identiche azioni un particolare fenomeno è prevedibile e ripetibile. E allora come si può parlare di scienza della Felicità?

Ma se esiste una scienza della felicità ... allora esiste anche la felicità

Certo che esiste la felicità, tant'è che si può pure misurare e già nel lontano 2007 il dipartimento di neuroscienze dell'Università del  Wisconsin ha pure trovato l'uomo più felice del mondo.

Decine di rilevazioni con 250 elettrodi attraverso i quali sono stati misurati parametri relativi a livello di stress, irritabilità, rabbia, piacere, soddisfazione e decine di altre sensazioni diverse. 

Così è stato pure trovato l'uomo più felice del mondo, un tal Matthieu RIcard che, dopo aver conseguito una laurea in biologia molecolare, si è trasferito in oriente. Oggi a 72 anni continua a girare il mondo a fianco del Dalai Lama per spiegare come con un po' di buona volontà tutti possono imparare ad essere felici. 

Il suo segreto è in oltre 40 mila ore di meditazione.

La neuroplasticità e il Segreto di Pulcinella

Ti è mai capitato di cambiare posto dove andare al lavoro o di cambiare casa?

Nei primi giorni fai un po' di confusione, sbagli strada oppure cerchi l'interruttore della luce nel solito posto ma il posto non è più il solito e non trovi l'interruttore.

Qualche giorno poi tu, o meglio il tuo cervello, impara dove sia il nuovo posto e come raggiungerlo senza tentennamenti. Dirai che a forza di provare impari; ma volendo essere più precisi ad imparare è stato il tuo cervello che ha costruito nuove connessioni neuronali: questa è la neuroplasticità.

In parole più semplici tu puoi insegnare al tuo cervello che cosa deve fare e quindi gli puoi anche insegnare ad essere felice.

Gli puoi insegnare

  • che arrabbiandoti non risolvi nessun problema,
  • che la paura nel 99,99% dei casi non ha motivo di esistere,
  • che il 99,99% delle mancanze che ti provocano dolore esistono solo nella tua fantasia
  • che puoi impiegare in modo costruttivo tutte le emozioni (invidia, gelosia, vergogna, risentimento, disgusto, rancore, ecc) che ti rovinano la vita
  • che ogni giorno puoi sperimentare numerosissime situazioni per provare gioia, piacere, stupore, orgoglio, gratitudine e tante altre emozioni che ti fanno proprio essere felice della tua vita.

Come fare tutto ciò ce lo spiega proprio la Scienza della Felicità che in quest'ultimo decennio ha sperimentato e collaudato tanti semplici metodologie con le quali insegnare al tuo cervello ad essere felice. Come ad esempio quella suggerita nel video che segue.

Domenica 10 febbraio a Quinto di Treviso presso la sede di Libero Fluire spiegherò come grazie alla plasticità neuronale e alle straordinarie potenzialità di ogni essere umano, imparare ad essere felice è molto facile.

Questo il link con tutte le informazioni per partecipare all'evento

Naturalmente, se lo preferisci, puoi sempre sempre seguire il percorso che ha fatto Matthieu Richard