LA SOLITUDINE. SAI CHE ESISTE ANCHE UNA SOLITUDINE POSITIVA?!

2019-07-26 14:52:50

Come avevano già accennato precedentemente esiste un tipo di solitudine che potremmo definire "sana". Questa è la solitudine di chi è capace di stare sulle proprie gambe, è la persona che ama stare con il proprio partner e si delizia immensamente di tutti i momenti che si possono passare insieme..

La solitudine positiva

Come avevano già accennato precedentemente esiste un tipo di solitudine che potremmo definire "sana". 

Questa è la solitudine di chi è capace di stare sulle proprie gambe, è la persona che ama stare con il proprio partner e si delizia immensamente di tutti i momenti che si possono passare insieme ma che non si tortura e sta male se il partner non c'è o è lontano. 

La bellissima capacità di godere immensamente della presenza della persona vicina e di godere immensamente della propria presenza quando si è da soli senza intristirsi o sentirsi delusi e abbandonati! questa frase amava dirla quello che considero un grande maestro della spiritualità il gesuita Antony De Mello , una persona che aveva sicuramente capito cosa vuol dire amare e lo metteva in pratica ma nonostante questo era osteggiato dalla Chiesa che dichiarava che le sue idee erano pericolose.

Le idee di Anthony De Mello erano certamente pericolose per la Chiesa perché davano all'essere umano la possibilità di essere finalmente liberi da condizionamenti!

La persona che ama davvero non ha bisogno dell'altro per stare bene, sta bene comunque se l'altro c'è o non c'è ma attenzione questa non è indifferenza come qualcuno sicuramente potrebbe pensare.

 Nel momento in cui il proprio amato o la propria amata c'è l'amante si delizia della sua presenza,ma non c'è non ne diventa dipendente. In questo modo non abbarbicandosi all'altro si lascia la persona vicina libera non la si soffoca con continue richieste di attenzioni. 

In questo modo il nostro amato o la nostra amata sentendosi rispettata sarà gioiosa e felice di stare con noi e cercherà la nostra presenza poiché poche sono le persone che sanno donare amore vero senza che l'amore diventi una merce di scambio.

. La relazione di coppia è sicuramente serena ed equilibrata.

Se questo modo di essere o sentire non è già presente nel contesto della coppia essenziale ambedue i partner, o solo uno con l'aiuto collaborativo dell'altro, lavora sullo sviluppo di questo tipo di consapevolezza che sicuramente porta ad una crescita per entrambi. Il membro della coppia che è più avanti aiuta l'altra ad acquisire la meravigliosa capacità di amare senza dipendere dall'altro ,ma questa conquista può avvenire solo all'interno della persona stessa in questione.

 Proprio perché all'interno di questo tipo di coppia c'è la consapevolezza che nessun essere umano può fare il lavoro su di se al posto dell'altro,il compagno o la compagna è di aiuto infatti con la sua vicinanza colma di amore e pazienza, ma non ha la funzione di stampella emotiva per la persona vicino. Proprio per questo motivo il lavoro su di sè è fruttuoso e duraturo.

Dal mio libro “ Coppia convenzionale Coppia essenziale “

Alcuni di voi potranno osservare: Come faccio a raggiungere questa “Solitudine positiva”.?

E’ necessario un percorso personale c’è può essere spirituale , psicologico a seconda del vostro grado di sofferenza e delle vostre risorse interiori. 

Vi dovrete munire di pazienza e comprensione verso voi stessi, rispettando i vostri tempi . Ognuno di noi ha vecchie “ferite” che non gli consentono di essere totalmente felice, per  questo è necessario con la pazienza di una mamma o di un papà con il suo bambino affrontarle o attraverso un percorso personale spirituale se vi sentite abbbastanza forti , oppure attraverso l’aiuto ( che vi consiglio) di uno psicologo o di un counselour . A voi la scelta!

Se avete bisogno di una Consulenza contattatemi attraverso il form.