La pelle: il luogo privilegiato della somatizzazione - Benessere Naturale

2020-04-05 21:57:09

In questo articolo conoscerai la fisiologia, la simbologia e come avere cura del rivestimento del corpo che protegge i tessuti, mediatore tra l'organismo e il mondo esterno, quella dimensione dove i nostri modi di essere si legano con ciò che sta fuori e dove scriviamo ogni giorno la nostra storia.

La pelle è il rivestimento più esterno del corpo e protegge i tessuti sottostanti.

E' costituita da una serie di tessuti di origine ectodermica e mesodermica, che può avere varia colorazione, struttura fisiologica e organica, andando incontro anche a processi d'invecchiamento più o meno visibili. 

In corrispondenza degli orifizi, la cute continua con le rispettive mucose formando uno strato senza interruzioni. 

La cute ci difende quotidianamente dalle aggressioni esterne grazie a 5 sistemi difensivi, di cui i primi tre agiscono come sentinelle in trincea, supportati dagli altri due, situati negli strati profondi dell’epidermide, come due battaglioni.

Ruolo fisiologico

L’organo pelle è il mediatore tra l'organismo e il mondo esterno, svolge diverse funzioni:

  • Protezione
  • Sensibilità
  • Regolazione termica
  •  Difesa/offesa
  • Attrazione sessuale 
  • Riserva e ruolo sintetico

La visione psicosomatica

La pelle è il luogo privilegiato della somatizzazione, quella dimensione dove i nostri modi di essere si legano con il mondo, questo ci dà tante differenti chiavi di lettura.

 Numerosi sono i significati dei disturbi che la possono affliggere e molteplici campi d’azione su come vanno affrontati.

Rappresenta la nostra individualità, è come una pergamena sulla quale, inconsapevoli, scriviamo ogni giorno la nostra storia.

Relazionarsi con il mondo esterno in modo più naturale è la condizione indispensabile per prevenire e guarire le manifestazioni cutanee

Malattie e disturbi della pelle parlano del nostro modo di esporci nelle relazioni sociali, della definizione dei confini e loro difesa. Una pelle che soffre esterna un animo sensibile e istintivo.

Numerose somatizzazioni possono comparire nelle situazioni di cambiamento o in caso di difficoltà ad accettare eventi, talvolta denotano incertezza ed insicurezza. In questi momenti è necessario non costringersi a prendere una decisione e capire che non serve assumere subito una posizione decisa. Se affiorano sentimenti contrastanti lasciamoli convivere in noi, osserviamoli e,   senza sforzi, quando saremo pronti tutto si chiarirà.

*Questo è un articolo estratto dalla rivista mensile "Benessere Naturale", da me curata e pubblicata mensilmente.

Puoi leggere il contenuto completo CLICCANDO QUI

 

E tu...che pelle hai?

L’aspetto cutaneo cambia continuamente, a prescindere da manifestazioni palesi di disagio e disturbi: osservare pallore, arrossamento, luminosità e tutto ciò che manifesta è una pratica che ci porta a guardarsi dentro, collegando stato d’animo ed emozioni all’aspetto della nostra pelle.

Hai la pelle stanca e spenta?

Sei pallido?

Hai la pelle e sgradevole al tatto?

Soffri di sudorazione cutanea?

Hai rossori improvvisi?

Leggi Benessere Naturale - n. 3 e decodifica la tua pelle!

I 5 sistemi difensivi cutanei

1) FILM IDRO ACIDO LIPIDICO

Composto da una prima parte Iipidica esterna (prodotta dalla secrezione della ghiandola sebacea) e da una parte acquosa interna (prodotta dalla secrezione della ghiandola sudorifera), è la prima barriera difensiva della pelle. È parte integrante del mantenimento della giusta idratazione della superficie epidermica e la sua particolare acidità impedisce la proliferazione dei batteri. Come l’intonaco protegge il muro di una casa, il film idroacidolipidico protegge per primo il nostro organismo.

2) STRATO CORNEO È  la parte esterna dell’epidermide, composto da cheratinociti e da lamelle cornee (corneociti) che, come dei mattoncini, compongono il muro di protezione.

3) CEMENTO INTERCORNEOCITARIO

Composto da ceramidi e acidi grassi,  tiene uniti i corneociti. Questa cementazione regola anche l’idratazione cutanea impedendo la perdita d’acqua e, di conseguenza, la disidratazione.

4) CELLULE DI LANGERHANS Rappresentano la prima difesa immunitaria della pelle.

5) MELANINAFormata dai melanociti, impedisce ai raggi UV di danneggiare il nucleo dei cheratinociti. 

Cosa mette in difficoltà i sistemi difensivi cutanei?

Il 70% dell'indebolimento del nostro sistema difensivo è dovuto ad azioni che noi stessi effettuiamo, per questo è importante capire come mettiamo in difficoltà la nostra pelle, il nostro primo scudo.

Dalla detersione ai cosmetici, dai peeling fino allo stile di vita SIAMO I RESPONSABILI DEL DECADIMENTO DELLA NOSTRA PELLE.

Se vuoi approfondire, trovi tutti i dettagli su Benessere Naturale - n.3 marzo 2020 dove ti spiego oltre ai motivi come avere cura della tua pelle, passo dopo passo. 

Come prenderti cura della tua pelle?

Scopri gli step per prenderti cura della tua pelle!

La pelle è troppo importante, prenditene cura tutti i giorni, dopo il bagno o la doccia, abituati a massaggiare delicatamente tutto il corpo con un velo di crema che sia funzionale. Questa sana abitudine, oltre a mantenere in equilibrio la cute, aiuta a conoscere il proprio corpo e ad avvertirne i cambiamenti. Se poi compaiono sulla pelle all’improvviso eczemi o dermatite, o quando si aggravano i soliti disturbi, prova a far caso al tuo umore o a cosa sta succedendo nella tua vita.

ATTENZIONE ALLA DETERSIONE

ATTENZIONE ALLE CREME

ATTENZIONE AI PEELING

ATTENZIONE AL TUO STILE DI VITA

FAI COSì 

SCARICA E SCOPRI SUBITO I MIEI CONSIGLI SU

Non perderti le uscite mensili e gli approfondimenti di

"Benessere Naturale"

la tua Web-zine di Medicina Naturale