COME PRATICARE LA DISCIPLINA DEL VOLERSI BENE

2019-05-10 17:50:05

AVER CURA DI SÉ: ISTRUZIONI PER L'USO. Dopo aver parlato della DISCIPLINA DEL PRENDERSI CURA DI SÉ, seguono consigli pratici ed esercizi...e tu? Ti vuoi bene?

Il curarsi è qualcosa di molto intimo e personale, per questo questa pratica  nasce dall'ascolto e dall'osservazione dei nostri bisogni e di tutto ciò che gira intorno alla nostra vita, influenzandola positivamente e  negativamente.

Passo 1

Iniziamo osservando e analizzando il nostro quotidiano e, senza finzioni, vergogna o senso di colpa, facciamo una lista di 10 cose che amiamo fare per noi stessi e 10 cose che, al contrario, non vogliamo più fare, indicandone il motivo. Per esempio perché ci annoiano, ci danno dispiacere, sono fonte di ansia o stress, vanno contro la nostra natura o i nostri desideri.

Gruppi di classificazione per l'auto-cura

Vi do qualche indicazione per riconoscere e suddividere la pratica del curarsi (intesa come amarsi, non squalificarsi, soddisfare le proprie esigenze, rispettarsi).

Suddividiamo inizialmente in 4 grandi gruppi la Disciplina per la nostra auto- cura, per poi creare delle sotto-categorie  su cui focalizzarci ed infine tutto ciò che riguarda i temi trattati a seconda della nostra vita.

Vi invito ora a preparare un quaderno dove , dopo esservi interrogati ed ascoltati attentamente, poter scrivere i vostri bisogni, i vostri successi. 

Vi lascio una bozza che, ovviamente potete e dovete personalizzare a vostro totale piacimento: non dimenticate che si parla di occuparsi di sé, partite da qui!

Tenere un diario vi aiuterà a

non perdere il ritmo e il focus e,

quando sarà il momento

non vi parrà vero vedere la vostra crescita e realizzazione

Riporto le voci essenziali che dovranno essere presenti, ma la scelta finale è vostra, potete togliere o aggiungere, in base a voi stessi e alla vostra vita.

Creazione del diario

BISOGNO: specificare se fisico, emotivo, psicologico o professionale

OBIETTIVO: qual'è il vostro obiettivo personale riguardo quel bisogno? (Stare meglio, piacersi di più, stare in forma, prevenzione, ecc)

DOVE: specificare in quale area si vuole agire, prendete spunto dalle sottocategorie

COME: cosa faccio, cambio, tolgo o integro per raggiungere il mio obiettivo? 

ENTRO: darsi un tempo, segnare una data o un numero di giorni/mesi entro cui si vuole raggiungere l'obiettivo. Avere una data di scadenza aiuta a rafforzare la determinazione e ad aumentare gli sforzi per riuscire nel nostro intento.

RISULTATO: annotare qui l'esito positivo o negativo del nostro obiettivo

SENSAZIONI: annotare ogni qualvolta lo si vuole ciò che proviamo durante i nostri cambiamenti, stati d'animo, pensieri, stato fisico e tutto ciò che sentite.

COME STO: impressioni personali

Qualche piccolo consiglio

Potete usare una pagina per ogni bisogno e una per ogni sottocategoria, o fare uno schema in grande che vi consenta una facile visibilità generale del vostro percorso. Scegliete ciò che per voi va bene.

Nelle sottocategorie, in fase di ascolto sul "come" non mettetevi alcun freno, tutto ciò che sentite nel profondo è ciò di cui avete bisogno, potete scrivere le più svariate cose, anche se tante sembreranno ridicole e senza senso...per gli altri! Per voi è tutto giusto!

700 ricevuti da: