Il Linguaggio

2020-06-17 08:56:27

Se stai cercando una svolta come persona ci son tantissime cose su cui dovresti lavorare. Una su tutte?⠀Il linguaggio.⠀

3  
4

Uno degli argomenti più importanti nel mondo in cui viviamo oggi: “reagire e adattarsi positivamente al cambiamento.” Spieghiamolo con lo strano caso di Philipp Lahm. Per chi non lo sapesse, Philipp Lahm è stato uno dei terzini più forti del calcio moderno, capitano del Bayern Monaco e colonna portante della nazionale tedesca. Nel 2013, Lahm ha quasi 30 anni, è nel pieno della maturità come calciatore e ha già una carriera che parla per lui. Nel 2013, al Bayern Monaco arriva un nuovo allenatore: Guardiola. Guardiola decide che Lahm non giocherà più terzino: farà il centrocampista! BOOM BABY Hai in squadra uno dei terzini già forti della storia e decidi di cambiarlo di ruolo. Immaginati cosa deve aver pensato il buon Philipp!! Due anni dopo, Lahm dichiarerà di vedersi ormai come un centrocampista e non più come terzino, nonostante fosse nato e avesse vinto tutto giocando in quel ruolo. Questo per me è un esempio e una preziosa lezione di vita. Ogni cambiamento ti mette davanti ad un bivio: - Incazzarti e chiederti perchè non può più essere come prima - Sorridere, reagire attribuendo un significato positivo al cambiamento e, se necessario, disimparare La seconda è quella più facile? Non sempre. Anzi, la maggior parte delle volte è molto più comodo lamentarsi e rimanere attaccato al passato, sperando che un giorno tutto torni come prima e dando la colpa a tutto e tutti! Ehy, incolpare tutto fuorché te stesso non è mai una strategia! E, qualche volta, non esistono nemmeno colpe. Il cambiamento è fisiologico, il cambiamento è inevitabile, ma il cambiamento è anche uno dei doni più belli che possiamo ricevere. Perché il cambiamento ci porta fuori dalla zona di comfort, ci porta a crescere, ci porta a migliorare, ci porta ad avvicinarci alla versione di bella di noi stessi. Philipp Lahm avrebbe potuto non accettare di doversi reinventare a 30 anni. Non è facile avere l’umiltà e la voglia di abbandonare il ruolo che ti ha reso un vincente per dieci anni. Ma ha deciso di sorridere di fronte a questa sfida e di accettarla!! A volte, il segreto è essere un pochino più Philipp Lahm "Il cambiamento non è mai doloroso, solo la resistenza al cambiamento lo è” (Buddha)

L'immagine che avremo di noi nei prossimi 5 anni sarà il risultato delle scelte e decisioni che prendiamo oggi. Leader Network Marketing

2
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21