Come trasformiamo un vecchio mobile

Questo è un vecchio mobile di una cara cliente, la quale ci ha chiesto di renderlo più luminoso. Abbiamo provveduto a una pulizia “sgrassante” prima di procedere con una laccatura di cementite color avorio, dopodiché siamo passati alla fase decorativa dello stesso. Disegni e decori sono rigorosamente eseguiti a mano. Una richiesta è stata anche quella di lasciarlo comunque rustico, e quindi abbiamo proceduto con l’invecchiamento, ovvero la fase dove si sono create sfumature e ammaccature che rendessero il mobile vissuto. Il tutto è stato rifinito con una mano di c’era d’api.

Semplicità....per questa nostra realizzazione.

Tavolo allungabile realizzato in rovere naturale, verniciato in acrilico; anche il mobile sospeso è stato costruito con lo stesso materiale e la stessa finitura! Nelle due foto sottostanti un particolare costruttivo dei pensili vetrina.

1961 .... la nostra prima cucina

Correva l’anno 1961 quando A.V. commissionò la sua cucina alla Falegnameria Poggianella. Fu la prima di una lunga storia e fu progettata, già allora, per durare. Realizzata completamente in fòrmica, materiale altamente resistente al calore e agli agenti chimici, era, sicuramente, per quegli anni un’innovazione. Nel rispetto dell’ispirazione d’arredo di quell’epoca , anche questa cucina era un misto tra minimalismo e linee futuristiche. Da quel lontano anno, di cucine ne sono state realizzate tantissime nella nostra falegnameria, sempre nell’ottica dell’unicità progettuale e della qualità, con scelte di materiali che fanno si, che una nostra cucina “ sia per sempre”.

1 2 3 4 5 6 7