Vodafone diventa l'ultima compagnia a lasciare l'Associazione Libra La società di telecomunicazioni britannica Vodafone ha abbandonato la Libra Association, secondo un rapporto di CoinDesk. La mossa dell'azienda segue decisioni simili di PayPal, Mastercard, Visa, tra le altre cose, di ritirarsi dal progetto stablecoin di Facebook. Un portavoce di Vodafone ha dichiarato che la società ha deciso di concentrarsi sullo sviluppo dei propri prodotti per offrire servizi finanziari a prezzi accessibili alla popolazione impoverita del mondo, secondo quanto riferito da CoinDesk . Quando Facebook ha lanciato il suo progetto di criptovaluta per la prima volta nel giugno 2019, 28 aziende hanno unito le forze per formare l'Associazione Libra, l'autorità monetaria di fatto incaricata di supervisionare la valuta digitale proposta. Da allora, tuttavia, si è verificato un significativo contraccolpo normativo e sin dalla sua istituzione, PayPal, Mastercard, Visa, Mercado Pago, eBay, Stripe e Booking Holdings - e ora Vodafone - hanno continuato a lasciare l'associazione. "Abbiamo affermato fin dall'inizio che il desiderio di Vodafone è quello di fornire un reale contributo all'ampliamento dell'inclusione finanziaria", ha detto il portavoce a CoinDesk. "Rimaniamo pienamente impegnati a tale obiettivo." L'Associazione Libra ha confermato l'uscita di Vodafone su CoinDesk. "Sebbene la composizione dei membri dell'Associazione possa cambiare nel tempo, il design della governance e della tecnologia di Libra garantisce che il sistema di pagamento rimarrà resistente", ha affermato Dante Disparte, responsabile della politica e della comunicazione del gruppo. Il continuo ritiro delle aziende dall'associazione ha messo in dubbio la capacità di Libra di lanciare quest'anno. In effetti, secondo il recente sondaggio di The Block , il 67,9% degli addetti ai lavori del settore ritiene che Libra non verrà lanciata nel 2020.

Come si possono concretizzare le opportunità della blockchain? Come si può liberare il potenziale di innovazione che arriva con l’Internet of Value? L’obiettivo dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger 2020 è proprio quello di offrire indicazioni e prospettive per imprese e organizzazioni che guardano con crescente attenzione alla blockchain. Il convegno “Blockchain & Distributed Ledger: unlocking the potential of the Internet of Value” organizzato per il prossimo 17 Gennaio sarà l’occasione per conoscere i risultati della ricerca 2019, ma anche per avere un quadro molto concreto delle prospettive grazie al contributo nelle tavole rotonde e nei momenti di confronto di rappresentanti di imprese, organizzazioni, istituzioni, esperti nazionali e internazionali di tecnologie e di scenari legali. La ricerca 2019 porterà poi una serie di indicazioni in relazione ai filoni di studio costituiti da definizioni e caratteristiche, dagli ambiti applicativi, dai temi relativi a tecnologia, sicurezza e privacy, da un report sugli investimenti e sul livello di interesse, dall’analisi del lavoro delle startup, del fenomeno ICO e delle principali direttrici di innovazione. Completano il quadro lo scenario relativo a regolamentazione e normativa e all’analisi di costi e benefici.

Cortina...

1 2 3 4 5 6 7 8 9