I volumi di transazioni rettificati medi hanno continuato il loro aumento settimanale da un totale medio giornaliero di $ 2,07 miliardi a $ 2,76 miliardi - BTC ($ 2,10 miliardi), ETH ($ 283 milioni), XRP ($ 115 milioni), BCH ($ 214 milioni) e LTC ($ 45,8 milioni).

4

Elon Musk è neutrale su Bitcoin, nonostante pensi che sia un'idea "intelligente" Elon Musk è stato a lungo una figura di spicco nel mondo della tecnologia che ha espresso sentimenti contrastanti su Bitcoin e criptovalute, precedentemente definendoli "brillanti", mentre recentemente ha spiegato che non è "né qui né lì" su BTC. Il CEO di SpaceX e Tesla ha recentemente parlato di Bitcoin durante la sua apparizione in un episodio del "Podcast Tesla di terza fila", in cui ha elogiato la criptovaluta da una prospettiva tecnologica, mentre nota inoltre che il suo utilizzo principale risiede ancora nel web oscuro. Elon Musk è "Né qui né là" su Bitcoin Bitcoin e i mercati criptati aggregati sono stati la fonte di significative controversie su cifre notevoli all'interno del settore tecnologico, con Bitcoin che in genere è un argomento abbastanza polarizzante. Elon Musk, che in precedenza ha elogiato BTC come "brillante", ha offerto un'analisi molto più moderata dell'asset digitale durante il recente episodio podcast, in cui esprime neutralità sulla criptovaluta, continuando a notare che ne vede il valore primario derivante dal suo utilizzo per transazioni illecite.

Tassazione Bitcoin e criptovalue persone fisiche. Un privato cittadino che non svolge attività finanziaria finalizzata all’ottenimento di plusvalenze non deve pagare alcuna imposta, nemmeno qualora riesca a tutti gli effetti a realizzarne. Bitcoin è considerato alla stregua di una valuta estera, pertanto valgono le stesse regole che valgono ad esempio per il cambio Euro/Dollaro. Ma, attenzione! Se, durante il corso di un anno, per almeno 7 giorni consecutivi si supera la soglia di possesso di Bitcoin per un controvalore pari a 100 milioni delle vecchie Lire (ovvero circa 51.000 Euro), allora l’Agenzia delle Entrate considera l’attività del privato un’attività speculativa e quindi chiede il pagamento delle tasse sulle eventuali plusvalenze. Vale comunque sempre il ragionamento precedente: le plusvalenze vengono rilevate solo al momento della vendita dei Bitcoin (nel caso dei privati non c’è chiusura di bilancio), pertanto le tasse si devono pagare solo sulle plusvalenze, e solo nel momento in cui li si dovesse vendere generando una plusvalenza (sempre che si superi la soglia di possesso di cui sopra). Ricordiamo che l’aliquota con cui si tassano le plusvalenze finanziarie è del 26%, e che queste vanno inserite in dichiarazione dei redditi negli appositi spazi dedicati proprio alle plusvalenze derivanti da attività finanziarie.

554  
3
1 2 3 4 5 6 7 8 9