Se vi piacciono AFORISMI e FRASI DI BUONGIORNO allora NON visitate il mio profilo!

React Native: il tassello mancante nello sviluppo delle mobile apps

Cari amici di Cam.TV, voglio condividere con voi alcune idee sul framework React Native, nato dagli sviluppatori della piattaforma Facebook. React Native è un sistema che permette di realizzare applicazioni per smartphone, wearables e dispositivi WebOS, scrivendo semplicemente codice javascript. Il vantaggio di questo sistema è che si possono costruire componenti native senza dover necessariamente conoscere linguaggi particolari (Java o Swift), garantendo un'elevata percentuale di codice condiviso. "Ma quindi scrivo una sola volta e funziona dappertutto?" beh dipende da quello che si vuole fare! Se si vuole accedere a componenti particolari del dispositivo che non sono già state gestite da altre librerie sarà necessario conoscere i linguaggi nativi, ma dato il grande supporto della comunity, il 99% di ciò che vi servirà sarà già stato sviluppato e pubblicato. La differenza con altri framework tipo Cordova o Xamarin è semplice: Cordova è molto rapido e semplice nello sviluppo ma pecca di prestazioni per via della WebView che contiene la nostra app; Xamarin permette lo sviluppo di codice nativo usando C# ma la creazione di componenti è più complessa a causa del layout grafico espresso in XAML. React Native permette di stilare gli elementi scrivendo un codice simil-CSS ormai testato e conosciuto da tutti.

Ma come si articola un'app in React Native?

I primi elementi che si possono trovare in una componente o una pagina  dell'applicazione sono gli import, gli export e i render. Riporto questo codice preso dalla guida ufficiale: Learn the Basics import React, { Component } from 'react';import { Text } from 'react-native'; export default class HelloWorldApp extends Component {   render() {      return ( Hello world! );   }}il render è ciò che fornisce l'output grafico finale, in questo caso un semplice elemento di testo (Text). E se volessi mutare la componente a seconda di determinate condizioni? Per quello esistono gli STATES e le PROPS.