Funzioni, di Andrea Michelotti

In questa società ti senti racchiuso tra 4 mura? E’ sicuro chiudere le proprie certezze in una botte di ferro? Vi è un legame tra precariato e sicurezza?

Funzioni di Andrea Michelotti, pagine ca. 188Genere: Romanzo distopico.

  • In questa società ti senti racchiuso tra 4 mura?
  • E’ sicuro chiudere le proprie certezze in una botte di ferro?
  • Vi è un legame tra precariato e sicurezza?

Andrea Michelotti risponde in modo efficace a queste domande nel suo libro “Funzioni”.

Un Romanzo che racconta attraverso una metafora il nostro presente e attraverso una distopia il nostro futuro. Vi è una città tagliata fuori da ogni contatto esterno, dove le idee e i pensieri sono univoci e tali devono rimanere.L’impressione che questo libro lascia è strettamente correlata ai pensieri che ci si è fatti di questo mondo. Il presente vede nascere sempre più nazionalismi e meno internazionalismi. Il Romanzo si pone come una generale invettiva alla chiusura non solo a livello territoriale ma anche a livello umano e spirituale. La società di oggi ci impone questo: per potersi arricchire in termini materiali spesso e malvolentieri l’uomo deve sacrificare i propri sentimenti e le proprie vere ricchezze a discapito di sé e degli altri.Ivan Raversi, il protagonista, vive in una condizione di precarietà lavorativa che non gli permette di essere soddisfatto a pieno all’interno della SUA società. In un secondo momento l’Organizzazione nota una sua particolare “abilità” e lo chiama per un lavoro. E da lì le cose inizieranno a cambiare per il nostro protagonista. Per compiere il lavoro che gli richiede la società il protagonista si deve svuotare di ogni sentimento, diventerà un uomo automatizzato e inizierà a perdere coscienza delle piccole cose che ci rendono umani.All’esatto opposto si trova Pietro, il suo migliore amico, che combatte per i diritti umani scegliendo di battersi per una nuova società dato che quella attuale non lo soddisfa. Pietro rimane si “povero” ma ricco nell’anima. È felice grazie alle piccole cose: anche di una semplice chitarra da suonare.

Noi combattiamo per la nostra società? Ogni giorno siamo chiamati ad una scelta e, ogni giorno possiamo decidere di combattere per essa.Mi sento di dire che Cam.tv è il nostro modo di combattere e di cambiare il modo di lavorare, questo è quello che mi ha suscitato questo libro.Inoltre sono molto felice di dire Sottolineare che l'autore di questo libro è un membro e founder di Cam.tv. Dunque andate a conoscerlo!

Non hai ancora questo libro? Compralo su Amazon cliccando sul pulsante qui sotto!

A voi la parola!Hai letto questo libro? Cosa ne pensi?Lascia nei commenti un voto da 1 a 5 o un tuo pensiero