Laureata in Belle Arti. Arteterapeuta e Operatore Olistico. Ho uno studio olistico e mi occupo del benessere a 360°, allevo batteri probiotici e preparo rimedi naturali

Qualcosa di più su di me...

Dal 1978 al 1986 ho lavorato presso la L.G.A. studio - Living Group Adversiting, viale dei Normanni, 157- 88100 Catanzaro (Italia), Agenzia di pubblicità e marketing in qualità di grafica pubblicitaria serigrafa e cartellonista

è qui che ho imparato ad usare le macchine serigrafiche, gli ingranditori fotografici e i computer dell’epoca come a utilizzare anche varie macchine per la lavorazione del legno a causa del mio lavoro di iconografa

1985...

Nel 1984 mi viene commissionata la realizzazione di un affresco  su una parete di 5m x 3m di una sala interna nella Cattedrale del Duomo di Catanzaro, la decorazione di un cero pasquale e la realizzazione di un quadro raffigurante la vergine del duomo di Catanzaro.

Gli studi...

Ho conseguito il diploma presso il Liceo Artistico Statale di Catanzaro nel 1981 

e mi sono successivamente laureata nel 1986 all’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, sezione Decorazione.

Incisione, Acquaforte 1986 Cristo benedicente

Acquaforte 1986, Blue Giappone

In Monastero

Dal 1986 al 2001 ho vissuto come religiosa, prima nella congregazione francescana delle “Sorelle Minori di Maria Immacolata”, poi per tre anni nell’eremo del Santuario della Madonna di Termini (CZ) e ancora nella comunità delle Beatitudini fino al 2001.

Nella congregazione delle Sorelle Minori di Maria Immacolata ho vissuto in regime semi-contemplativo: sei mesi di vita claustrale e sei mesi di vita missionaria all’anno.

Durante la vita missionaria ho viaggiato per tutta Italia (alcune delle città e paesi che ho visitato in seguito al mandato dei Vescovi del posto: Anzio, Grottaferrata, Tor Bella Monaca, Assisi, Spello, Padova, Osimo, Caltagirone, Carini, Siracusa, Palmi, Castel Gandolfo, Cosenza, Rossano, Castrovillari, Palermiti, Squillace, etc.) 

predicando il Vangelo attraverso il “porta a porta” ed entrando in relazione con migliaia di famiglie, giovani, anziani, ammalati, carcerati, tossicodipendenti, studenti, bambini, moribondi, di ogni ceto sociale e culturale con evidente predilezione per i più poveri ed emarginati.

La congregazione delle Sorelle Minori di Maria Immacolata è internazionale e questo mi ha consentito di conoscere e vivere con sorelle polacche, coreane, americane, togolesi, congolesi, messicane, francesi, tedesche e libanesi. Con loro ho studiato per la formazione teologica al “Teresianum” a Roma, alla Gregoriana, dai Padri francescani di S. Teodoro a Roma, dai Padri Carmelitani

Con loro ho cucinato ( per assolvere ai ministeri che mi venivano affidati) seguendo una cucina di tipo internazionale. Con loro ho cantato le salmodie in un coro polifonico. 

Presso le Sorelle Minori ho realizzato icone e una mostra decennale di 24 pannelli 70 x 100 cm, sulla vita e la spiritualità di Padre Massimiliano Maria Kolbe, allestita nella città di Lourdes nei locali adiacenti “Il Cachot” di S. Bernardette Soubirou. 

Eremita...

Per un periodo sono stata superiora e responsabile dell’accompagnamento spirituale di postulanti e novizie: questo ha fatto emergere in me un carisma di ascolto e comprensione dell’animo umano, delle sue debolezze, delle sue potenzialità, dei suoi blocchi interiori, ed ho affinato una certa destrezza e “manualità” nell’aiutare le persone anche attraverso l'arte. 

E’ qui che ho perfezionato la mia passione e intuizione sulle potenzialità terapeutiche delle Artiterapie che ho sperimentato in primis su me stessa. 

La vita comunitaria è una scuola di relazione incomparabile e insostituibile!

Nei tre anni di eremo presso il Santuario di Madonna di Termini (CZ), ho continuato la vita missionaria, concentrandomi sul territorio di Pentone (CZ) e dei paesi limitrofi sempre attraverso il “porta a porta”; ho continuato la mia attività artistica, realizzando icone su tavola e allestendo la scenografia della cappella dell’apparizione, tutt’ora presente nel Santuario; 

mi sono occupata della preparazione delle liturgie del Santuario come sacrestana e cantore; distribuivo agli ammalati  la S. Eucarestia in qualità di Ministro Straordinario e gestivo l’accoglienza di pellegrini.

Beatitudini...

Nel 1992 lascio il Santuario di Termini per entrare nella comunità delle Beatitudini proseguendo la mia vita missionaria in Italia (Ragusa, Roccantica, Montecompatri, Petilia Policastro, Sciacca, Barcellona, Agrigento, Riace, Palma di Montechiaro, Gela, Naso, Acquadolce, Messina, Palermo, Corleone, Portella della Croce, Capo d’Orlando, Parma, Sovere, Ercolano, Noto, Erice, Val d’Erice, Trapani, Siracusa, etc.), e anche all’estero (Nay, Lourdes, Sion-Svizzera, Mortain, Marsiglia.). 

Anche la comunità delle Beatitudini è internazionale e anche più numerosa (circa 2000 membri presenti in 80 paesi), questo ha allargato le mie opportunità relazionali nonché la mia conoscenza della lingua francese (ho vissuto in Francia per 5 anni).   

 

In tutte e due le comunità ho avuto sempre responsabilità e mansioni organizzative: impostazione dei ministeri quali “Cucina” anche fino a 200 persone come nell’Abbazia di Mortain (Normandia), dove gestivo un’equipé di 7 persone; Stireria” (in un convento di circa 30 persone); “Sacrestia”; “Lavanderia”; “Economato”; “Questua” (andavo nei mercati o banchi alimentari a mendicare fiori per gli addobbi della Chiesa e cibo per le consorelle e per i poveri che bussavano alla porta del convento)... 

...“Fiorista” (preparavo i bouchet e gli allestimenti scenografici con le composizioni per gli addobbi floreali della Chiesa e delle cappelle); “Maestra di casa” (coordinavo la gestione di tutti i ministeri della casa); “Cantore” (guidavo i canti polifonici e i canti ebraici durante le liturgie come lo Shabbat); ”Ministero della bellezza”(dovevo aver cura che le parti comuni della casa fossero ben arredate e che gli altari per le liturgie fossero addobbati con drappeggi e piante sempre diverse durante le varie solennità).

 

Ho cantato in diversi cori  polifonici come contralto e mezzo soprano incidendo musicassette  e cd di cui ha anche realizzato i disegni delle copertine

Abbazia Bianca 1100, Mortain Normandia

Ho lavorato come disegnatrice di “Etiancelles”, una rivista per bambini presso la  comunità in Francia. 

Nel 2001 mi viene chiesto di lasciare la comunità a causa di una malattia che mi porta più volte al giorno in coma glicemico è proprio in questo periodo che perfeziono la mia passione e intuizione sulle potenzialità terapeutiche delle Artiterapie sperimentando una progressiva capacità di gestione dell’attività dell’insulina e un deciso rinnovamento psico-fisico. 

Questo mi induce a scrivere appunti dettagliati sulla metodologia utilizzata in primis su me stessa arricchendola progressivamente con la mia passione per la fisica quantistica, la biologia molecolare, le neuroscienze, la psicologia del profondo.

Presso le Clarisse di Rossano in clausura

La svolta...

Nel 2001 mi chiedono di lasciare la comunità e dopo un anno di elaborazione del lutto, nel 2002 fondo La Città del Sole per diffondere il metodo e mi iscrivo presso la scuola di Artiterapie del Cisat di Napoli che però mi rifiuta la tesi per la forte implicazione religiosa. 

Mi iscrivo successivamente presso l’Istituto di Artiterapie e Scienze Creative di Lecce che convalida il mio percorso di studi e sperimentazioni accettando la tesi sull’ "Immagine dell’Invisibile" e la Metodologia La Città del Sole.

Nel 2011 la firma del Protocollo Discentes conferisce alla Città del Sole il titolo di Sede Regionale per la Calabria del Circuito Artedo per le Artiterapie e le Discipline Olistiche. 

Le cinque delegazioni di sede aperte nel territorio calabrese contano una cinquantina di allievi nel giro di tre anni e nel 2013 La Città del Sole viene premiata al livello nazionale nel circuito delle scuole Artedo con una targa per l’Efficienza.

Nuovo cambiamento...

Nel 2014 una coraggiosa scelta di identità porta La Città del Sole a proseguire aprendo la prima scuola di Artiterapie Integrate in Calabria totalmente autonoma rispetto al circuito nazionale Artedo. 

All’interno della Città del Sole, nel corso di Artiterapie Integrate, 

ho insegnato per 15 anni:

  1. Disegno con il metodo “Disegnare con la parte destra del cervello”;
  2.  Danzaterapia con il metodo delle “Danze Sacre di Israele”; 
  3. Calligrafia;
  4. Poiesiterapia;
  5. Scrittura creativa; 
  6. Canto e polifonia attraverso i “Canti sacri di Israele”; 
  7. Pittura e tecniche pittoriche; 
  8. Modellato; 
  9. Icone e riproduzioni; 
  10. Arteterapia attraverso i fiori e le piante; 
  11. Arte terapia in cucina;
  12. Teatroterapia con il metodo del T.d.O. di Agusto Boal;
  13. Meditazione e lettura delle sacre scritture alla luce della Psicologia del Profondo.

 Per tre anni ho scritto per la rivista on-line di Neuroscienze di Lecce.

Nel 2014 scrivo un primo libro dal titolo “Frammenti dalla Città del Sole” per le Edizioni Circolo Virtuoso di Lecce.

Nel luglio del 2014 Poesie d’Amore per la Collana Sentire – Edizioni Pagine.

Un libro di Poesie d'Amore dal titolo "Ho raccolto" per la Feltrinelli. 

Trasformazione

Un nuovo impulso al cambiamento 

mi porta a chiudere l’associazione e aprire uno Studio Olistico 

Mi sono concentrata sulle... 

  1. Sedute Individuali 
  2. Meditazione
  3. Allevamento di batteri, 
  4. Pittura
  5. Scrittura 
  6. Preparazione di Rimedi Naturali
  7. Adesso su Cam.TV!