Open your mind

Efficacia Personale

  • 121
Open your mind

Efficacia Personale

SOLDI - DOMINA IL GIOCO: NON E' SOLO FINANZA...

2021-05-24 14:07:41

Questo libro ormai è considerato un pilastro della finanza personale.Eppure è la componente psicologica(non poteva essere diverso, dato l'autore)a dominare

Premessa importantissima: in questo libro componente psicologica degli investimenti è molto presente (e non poteva essere diversamente, visto chi è l'autore !). Ci sono pagine e pagine in cui Robbins descrive esperienze che gli hanno cambiato la vita. Un focus sul pensiero positivo e la gratitudine e un paio di markette qui e là per società con cui collabora completano il quadro (ecco, ci siamo subito tolti di torno uno dei due grandi difetti del libro). L'altro difetto è che, se a qualcuno (come me ad esempio !) non piace il genere "pensiero positivo" (in effetti io lo ritengo abbastanza una Str.....eeehhmmm pardon, un'americanata), questo libro risulterà più difficile da leggere di un testo classico di finanza personale come "A spasso per Wall street" (del quale vi ho già parlato) o de "Il metodo Warren Buffet" (del quale prima o poi vi parlero').
ORA PERO' NON VOGLIO CHE VI SPAVENTIATE PER QUESTI DUE DIFETTUCCI O PER IL NUMERO MOSTRUOSO DI PAGINE (QUASI 700 !!!), PERCHE....

1) La lettura è comunque piacevole e ci sono parti iper-specifiche per il sistema americano che potete saltare a piedi pari.
2) La seconda parte è un vero e proprio trattato di finanza personale, tecnico, accurato ed al tempo stesso, molto chiaro, comprensibile, adatto a qualsiasi livello di conosceza. L'ideale per chi inizia, ma anche per chi già sa investire.
Dopo questa introduzione, entriamo nel vivo.
Ecco i tre principi fondamentali del libro, i motivi per i quali lo considero un libro OPEN YOUR MIND, che quindi non può mancare nella vostra biblioteca personale

1. La conoscenza delle basi finanziarie da sola non è sufficiente, agire è fondamentale.

Un buon piano di investimenti è molto simile ad una dieta. In entrambi i casi le informazioni di base non sono complesse e sono a disposizione di tutti, ma la creazione di una strategia che vi permetta di mantenere queste buone abitudini è molto più difficile. Sapere che basta spendere meno di quello che si guadagna e investire il resto in prodotti ben diversificati non è sufficiente se poi non c’è un piano
pratico per passare all’azione. Leggere libri e non agire mai (un comportamento che ho avuto molto spesso in passato), non vi permetterà di migliorare e di cominciare il vostro viaggio pratico nel mondo degli investimenti. Se vi ritrovate in questa situazione, Robbins offre due consigli interessanti.

Il primo è controllare le vostre "storie interne".
Quello che credete su voi stessi, le persone ricche e cosa rappresentano i soldi in generale. Spesso ci sono emozioni negative nascoste dietro la mancanza di azione e
scovarle vi permetterà di rimuovere questo ostacolo e cominciare a risparmiare ed investire.
Un’altra ottima alternativa è la creazione di un “Cassetto dei sogni” in cui
scrivere tutti gli obiettivi più pazzi che volete raggiungere, senza
preoccuparvi di quanti soldi servono.

Solo dopo, potrete verificare di quanto avete bisogno.
In questo modo risparmiare ed investire diventeranno attività più semplici e piacevoli.

Non saranno più fini a se stesse, ma per un obiettivo che renderà la vostra
vita fantastica e vi regalerà un’esperienza indimenticabile.

2. Contenete la vostra inflazione personale

Questo è uno dei concetti più pratici e sottovalutati che ho trovato nel libro.

Qui parliamo spesso di focalizzarsi solo di quello su cui avete il controllo, come ad esempio le vostre spese e la capacità di produrre reddito, e non su quello che non potete influenzare, come l’andamento del mercato.

Eppure, quando parliamo di controllo delle spese, spesso la prima cosa a cui pensiamo è risparmiare privandosi di qualcosa. Uscire a cena una volta di meno, rinunciare a qualcosa che magari ci dà una botta di felicità, etc.

Un modo molto più interessante per tenere sotto controllo la propria
inflazione personale è fare “arbitraggio geografico”, o per dirla in
modo più semplice, decidere dove vivere.

Ad esempio, il costo della vita tra Nord e Sud italia è molto diverso, ed
oggi grazie ad internet è possibile lavorare in maniera remota anche in
aree dove non c’è molto “lavoro tradizionale”. Non solo....
Per i più avventurosi c’è la possibilità pure di trasferirsi all’interno
dell’Unione Europea con pochissima burocrazia, e spostarsi in paesi con
un costo della vita più basso e condizioni fiscali più vantaggiose.

Qualità della vita più alta a un prezzo più basso.

3. Le quattro stagioni economiche e come navigarle al meglio: l’all weather portfolio


La parte tecnica più interessante di tutto il libro è la spiegazione delle 4 stagioni economiche e quale può essere un buon portafoglio per riuscire a portare a casa un buon ritorno in quasi tutti questi scenari. Questa parte è stata ispirata da Ray Dalio, uno degli investitori più di successo di tutti i tempi. Secondo questa teoria esistono 4 ambienti economici, legati a due variabili principali, crescita economica ed inflazione.

Più in particolare, questi sono gli ingredienti precisi:

- Inflazione superiore alle aspettative (aumento dei prezzi);


- Inflazione inferiore alle aspettative (deflazione);


- Crescita economica superiore alle aspettative;


- Crescita economica inferiore alle aspettative.



Per ogni combinazione, ci sono alcuni prodotti finanziari che andranno meglio di altri ed avranno un rendimento più alto.

PUOI APPROFONDIRE QUEST'ULTIMO ARGOMENTO - ED IN PARTICOLARE LA STAGIONE DELL'INFLAZIONE, CHE E' QUELLA CHE STIAMO VIVENDO - CLICCANDO SUL BOTTONE QUI SOTTO