2021-09-04 18:24:20

Qualcosa su di me

2021-07-08 09:47:09
https://platform.bbscontrol.com/it/agent/registration/reg_user?sp_=JLCWQBQH
2021-07-01 04:47:37

Nonostante si possa far senza, la gran parte degli italiani ha fatto abitudine alla museruola.

Inerzia mentale, paura e sedentarieta' delle menti sono abilmente pilotate da abilissimi criminali.

Gli italiani sembrano schiavi "fuggitivi" con maschera.

Da chi scappano? Da se stessi, ma non lo sanno. Meglio delegare, il pensiero e' impegnativo. Nel 1846 in Brasile ad esempio i veri schiavi portavano museruole di ferro o di stagno, bloccate con un lucchetto, abbinate spesso ad un collare in pendant.

Lasciavano appena respirare e vedere e con esse indosso non si poteva mangiare, bere, nè tantomeno parlare. Ma erano víttime.

Oggi, le museruole per italiani, di tanti e creativi modelli, possono coprirvi interamente la faccia o solo la bocca.

In realta' vi hanno ancorato alle vostre schiavitu'.

La gran parte degli italiani si e' abituata alla orribile punizione corporale che veniva inflitta agli schiavi africani in Brasile. E' storia di quasi tre secoli da fine 1500 in poi, ma l'italiano ignora e si adegua.

L' inerzia. E' l' elemento negativo che mina la personalità, ed è anche il più difficile da sradicare perché chi ne soffre non sempre riesce ad esserne consapevole.

Inerzia mascherata da pigrizia, noia, irreale incapacità, continui pensieri a rimandare, la capacità attraverso ragionamenti a giustificare tale comportamento accampando scuse di ogni genere.

E dire che sono tante le persone che hanno talento e capacità che si lasciano pervadere da questo veleno somministratoci(vi) ad arte.

Gli inerti sono persone che si ostacolano ogni giorno allontanando il proprio successo, perché lasciano imbrigliare dall'inerzia mentale i loro sogni e le loro aspirazioni.

Altra causa è la paura, e con essa le sue implicazioni.

Paura di sbagliare e del giudizio, paura di aver successo e che passi in fretta, paura di soffrire, paura di perdere.

Altra ancora e' la sedentarietà, il continuare a fare le stesse cose, nel dire, nell'agire usando sempre le stesse dinamiche, lasciandosi vincere da un elemento che dà le giuste connotazioni al nostro quotidiano.

"La zona di confort".

Essa vi rende sicuri, vi fa sentire a vostro agio, perché dentro questo territorio vi sentite in equilibrio, tutto rientra nel conosciuto, non dovete temere nulla.

Ebbene, la televisione e' il vostro peggior nemico, vi hanno convinto che la museruola e' utile e che i vaccini sono una cura: smettete di delegare e iniziate a pensare, e' gratis

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14