Radiotre Umanità e altri animali

2019-02-18 20:35:48

Voglio segnalare una bella novità per chi ama gli animali o simpatizza (!!!): radiotre dedica il sabato mattina un'ora di riflessione agli animali e ai loro diritti con una trasmissione " L' Umanità e altri animali" che durerà un paio di mesi , condotta da Leonardo Caffo e Margherita d'Amico. A Leonardo Caffo si deve la formulazione e il dispiego della teoria dell'antispecismo debole. Io personalmente non intendo imporre il mio pensiero a nessuno ma invitare ad operare una riflessione: non sono vegetariana ma evito la carne quasi sempre, ritengo che dobbiamo riavvicinarci alla natura e ricordarci che siamo animali e ricordarci degli animali; soprattutto non mi nascondo l'esistenza di un dilemma morale relativo al modo in cui ci relazioniamo agli animali, come li usiamo e come ne ignoriamo la sofferenza quotidianamente. Il fastidio con cui mi scontro ogni volta che faccio cenno in maniera blanda a queste tematiche, il continuo dover rispondere alla solita domanda se sono vegana o vegetariana, la nenia e il preconcetto sull'estremismo dei vegan mi conferma che qualcosa nelle nostre coscienze rimorde; non si puo' negare che esiste un problema etico che ci turba. Il il discorso è enorme: cominciare a rifletterci anzichè rivoltarsi o voltarsi dall'altra parte. credo sia necessario, per me lo è. Non posso non vedere ad esempio, il contrasto tra l'amore che nutriamo per gatti e cani e il trattamento che riserviamo ad animali nobili e intelligenti come maiali, mucche, cavalli e polli negli allevamenti intensivi,; iniziamo magari consumando meno carne riequilibrando le nostre diete che male non fa, senza estremismi ma consapevolmente. Non so pensiamoci; dobbiamo iniziare a sciogliere anche questo nodo, anzichè infastidirci e basta. Loro sono i nostri compagni condividono con noi il destino della morte e delle malattie , della vita e del dolore. Gli indiani d'America dicevano che il destino dell'animale sarà il nostro destino di uomini; la distruzione dell'ambiente che colpisce loro con estinzioni e fame, erosione dei territori sta ormai arrivando con le sue conseguenze inevitabili anche a noi; gli indiani avevano ragione e glielo stiamo dimostrando, nel modo peggiore. To be continued...

1  

Che dire?

2019-02-18 19:31:25

Sono stremata dal confronto con una persona a me vicina che non vede vie uscita; la colpa è tutta altrui e ha obiettive difficoltà ma ogni prospettiva che le si indichi non va; è stata sfortunata nella vita ma se non ci si da speranza e progetto e non si cambia porca miseria quale puo' essere l' alternativa; galleggiare nel quotidiano angosciante di una vita su cui non hai responsabilità. E' vero che questa società non perdona chi resta indietro ma ribellarsi no??'?Perchè tanto già in passato si è perduto.. Io spero con l'esempio di dimostrare a questa persona che cambiare si puo' e non rassegnarsi e basta. anche se so che magari si trovano altre scuse: io sono sempre fortunata, brava, in salute., per me è tutto facile. Godiamoci questo tramonto va'...

Aliens

2019-02-16 18:57:43

La mia fortuna è stata andare vivere fuori città, controvoglia pure. Da allora non sopporto una notte in città, tranne che per motivi turistici. Ho incontrato dei fantastici alieni; noi li cerchiamo nelle profondità dell'universo e invece li abbiamo accanto ogni giorno; certo nelle città, presi dalle nostre frenesie è difficile notarli: eppure ci sono poveretti, resistono, come le piantine che crescono sull'asfalto: le comunità feline, i ricci, i gheppi e i falchi pellegrini; qui in questa bellissima città intasata dal traffico, Cagliari, anche fenicotteri rosa e ogni sorta di animali lacustri. Li notiamo di solito solo per lamentarci delle gattare (conosco molti uomini esimi colleghi), dei piccioni, delle cornacchie e dei gabbiani. Peccato che loro prosperino laddove ci siamo noi cioè ormai ovunque; essendo animali opportunisti in senso lato, sono vincenti in quanto si adattano bene a noi, alla nostra immondezza e ai nostri rifiuti: Non a caso il sorcio segue l'essere umano e ovunque ci sia l'uomo ci sta anche lui, e per fortuna, se permettiamo, i gatti. Sto divagando perchè parlo della mia passione e mi scappa la mano. La mia piu' grande verità è che lontani da mamma Natura siamo alienati e disadattati e chiunque in verità dentro di se' lo sa; forse non sa che lo è disadattato perchè abbiamo spezzato questo legame. Oggi una vicina di giardino mi diceva che un loro conoscente adulto pensava che le patate crescessero sugli alberi; io ho invitato un'amica a cogliere le susine dall'albero ad altezza uomo e lei mi ha risposto che non sapeva come fare. Fate una passeggiata nel verde, prendetevi cura di un animale, guardate in alto perchè i rapaci ci sono anche in città o in basso e vedrete i mici e i ricci. Rallentiamo questa corsa continua. Pubblico un paio di foto del mio piccolo paradiso..miao!

2