gestione del tempo

Psicologia & Relazioni

il tempo.....60 secondi al minuto. Per tutti! O no?!?!?

Fate questo piccolo, ma interessante esperimento con dei vostri amici. Uno avrà un cronometro, gli altri saranno ad occhi chiusi. Il possessore del cronometro chiederà ai suoi amici con gli occhi chiusi, di alzare la mano quando pensano che sia passato 1 minuto dal via. A voi i risultati!

SITUAZIONE CRITICA 2: LE INTERRUZIONI

Occorre distinguere: - interruzioni durante la normale routine di una giornata lavorativa “standard“ non è grave, perchè è il nostro subconscio che si attiva per le questioni ordinarie. Ad esempio, quante volte chiudiamo la casa o l'auto senza pensarci, tanto che a volte dobbiamo ricontrollare? quindi, fin qui tutto bene....si può fare!

LE COSE CHE CONTANO DI PIU' NON DEVONO ESSERE ALLA MERCE' DI COSE CHE CONTANO DI MENO. GOETHE.

Priorità è la parola d'ordine nel momento in cui andiamo a pianificare le azioni della giornata successiva. Come valutare quali sono le cose urgenti, quelle importanti, quelle che posso rimandare? Ovviamente devo avere ben presente il mio progetto, la mia vision, quindi gli obiettivi e quindi le aree chiavi attraverso le quali si distribuiscono le attività lavorative.