Evoluzione Massaggio Sportivo

Per un massaggio unico ed efficace

  • 102
Evoluzione Massaggio Sportivo

Per un massaggio unico ed efficace

2021-12-31 16:28:03
Vuoi Massaggiare Atleti professionisti o semiprofessionisti? 

Se vuoi lavorare con atleti e dare il tuo supporto, allora devi capire che esistono delle differenze tra le varie tipologie di sportivi che devi conoscere per essere sempre efficace coni tuoi massaggi.

Atleti professionisti: di norma hanno uno staff medico che li segue, medico, fisioterapista e massaggiatore. 

Per ogni minimo problema possono rivolgersi al medico sportivo che valuterà se ha bisogno di seguire un lavoro con il fisioterapista oppure con il massaggiatore. 

Questa è la loro principale attività lavorativa e fonte di guadagno.

Si allenano 4-5 ore al giorno, a dipendenza della disciplina e poi possono mettersi nelle mani del massaggiatore oppure rilassarsi e recuperare le forze.

Atleti semi-professionisti: non hanno uno staff medico, il massaggiatore o il fisioterapista è presente a 1/2 allenamenti alla settimana + la partita. 

Nel caso di un team a squadra, non tutti possono essere seguiti regolarmente e quindi richiedono un supporto solo quando ne sentono il bisogno. 

Non sono stipendiati e svolgono una attività lavorativa quotidiana. Si allenano 3/4 volte alla settimana + la partita, ma va considerato che prima della partita hanno avuto un carico di lavoro di almeno 8 ore, con stress e tensioni accumulate durante la giornata. 

Da questa semplice classificazione puoi notare le sottili differenze e capire che quando si parla di semi-professionisti, in realtà parliamo di atleti che si allenano come professionisti ma che in più hanno un carico di lavoro extra che può causare tensioni e problemi di sovraccarico. 

1  
133
Evoluzione Massaggio Sportivo

Per un massaggio unico ed efficace

2021-12-27 14:47:56

Il massaggio sportivo deve essere per forza doloroso?

É un altra di quelle domande che sempre più frequentemente mi sento rivolgere e a cui cerco di dare una spiegazione che possa rassicurare lo sportivo che teme di dover passare la sua prossima ora in una camera di tortura.

Si, a volte il massaggio può essere doloroso e lo è quando ci trova in presenza di trigger point (noduli fibrosi che si formano all'interno del muscolo) e dove una possibile soluzione è quella di sciogliere con delle pressioni che possono causare un dolore al limite della sopportazione.

Negli altri casi il massaggio può essere eseguito rispettando il limite di dolore del tuo cliente e variando le manovre in modo da alleggerire la tensione creata durante la manualità.

So che molti credono e magari lo pensi anche tu che il massaggio per essere efficace deve essere fatto con una determinata pressione e per forza con dolore, ma l'esperienza che il tuo cliente vive sul tuo lettino da massaggio è tanto importante quanto seppur supportato dalla logica, la tua manovra di massaggio è dolorosa.

Di sicuro è che con uno sportivo non devi eseguire un massaggio rilassante, altrimenti ti manda a quel paese e come mi succede spesso, in tanti prima ancora di iniziare il trattamento espongono chiaramente di avere un elevato grado di sopportazione del dolore e di desiderare un massaggio incisivo.

Mi é capitato inoltre di sentire sportivi di volere un massaggiatore uomo, credendo erroneamente di ricevere un massaggio più profondo in quanto più muscolosi, ma ti posso assicurare anche perché ho provato personalmente di quanto le donne siano efficaci nel loro trattamento.

È importante mantenere un costante feedback con il cliente sulla sopportazione del dolore e osservare le sue espressioni facciali ma anche i segnali di tensione del corpo per capire quanto sia realmente in grado di continuare con delle manovre dolorose.

Se ti rendi conto che il tuo cliente non è in grado di reggere la tua pressione, allora fermati, cambia manovra e stai più leggero e dai il tempo al suo sistema nervoso autonomo di prendere confidenza con le tue mani, in modo che rilassi le tensioni del corpo e ti permetta di agire sul muscolo con delle pressioni adeguate.

Quando una persona ti dice di aver dolore, puoi pensare che non sia possibile o che non sia così grave e sottovalutare ciò che ti riferisce perché i tuoi parametri di percezione del dolore sono differenti dai suoi, ma questo non significa che la persona non soffra.

Spesso ci approcciamo al cliente come se fosse un oggetto ed applichiamo in modo logico terapie e manovre senza preoccuparci di ascoltare il suo disagio che può si esprimere verbalmente ma che fa soprattutto attraverso il suo corpo.

1  
121
Il massaggio sportivo deve essere doloroso?
Se non vuoi far scappare i tuoi clienti dal lettino da massaggio è bene che inizi a prendere in considerazione il dolore e tutti i suoi aspetti
Evoluzione Massaggio Sportivo

Per un massaggio unico ed efficace

2021-12-24 07:56:43
Ecco cosa succede dopo una distorsione alla caviglia e quanto sia importante valutare anche la muscolatura del bacino e della lombare...
2  
54
1 2 3 4 5 6 7