Se soffri di problemi legati al naso e alla “testa“ questo articolo può migliorare la tua qualità di vita

Le temperature che si alzano e si abbassano repentinamente. Come vestirsi? Il mal di testa, la sinusite, i pollini... o semplicemente l'aria appesantita da particelle che il nostro corpo vorrebbe rifiutare, ma che si annidano nei nostri seni nasali. Andiamo a scoprire un paio di tecniche ottime.

Jala Neti: cos“è?

A dispetto del nome che molto probabilmente non avrai mai sentito prima, Jala Neti è semplicemente una pulizia dei setti nasali che si fa con acqua e sale. Un“irrigazione nasale.

Origini

Jala Neti è una dei 6 SHATKARMA (tecniche di purificazione) dei quali si parla nei testi sacri legati allo yoga.

Queste tecniche di purificazione, delle quali vi parlerò in altri articoli, vanno ad aiutare il praticante a comprendere meglio il funzionamento del proprio corpo, ma soprattutto anche a lasciare scorrere al meglio l“energia sottile anche durante la pratica eliminando i blocchi energetici.

Ad esempio, Jala Neti liberando e tenendo puliti i setti nasali, aiuta la respirazione che è uno degli aspetti principali dello yoga (tecniche di pranayama).

Benefici di Jala Neti

  • Rimuove batteri, polvere e muco dal naso;
  • Ripulisce i seni nasali e gli dona nuova vita, questo aiuta ad avere difese immunitarie più forti;
  • Effetto rinfrescante sul capo, quindi utile per mal di testa, emicrania, epilessia, depressione e tensione generale;
  • Benefico per gli occhi; 
  • Aumenta la sensibilità dei nervi olfattivi. Meglio sentiamo gli odori, meglio digeriremo e mangeremo, meglio ci sentiremo;
  • Stimolante per il sistema nervoso autonomo;
  • Eccellente per coloro che desiderano smettere di fumare. Il senso di freschezza e pulizia che deriva da Jala Neti induce ad immettere nel proprio corpo solo aria pulita.

Come si fa e di cosa hai bisogno

Di cosa hai bisogno?

  • Acqua tiepida;
  • sale himalayano (oppure anche sale da cucina NON iodato)
  • un neti pot (chiamato anche “lota“)

Cos“è il Neti Pot?

È una piccola “teiera“ che aiuta ad irrigare il naso. Ve ne sono di diversi tipi in commercio in diversi materiali. Io ti consiglio di acquistarne una tradizionali che viene usata anche nell“ayurveda.

La puoi trovare cliccando qui.

A casa ho anche questa (in plastica controllata) che tengo nel caso l“altra cada e si rompa che puoi trovare invece cliccando qui. 

Come si prepara la soluzione salina?

La formula magica è: acqua tiepida + sale.

Il sale è consigliabile rosa himalayano, ma io vi consiglio comunque di acquistare il sale “abbinato“ al neti pot. Questo perché in commercio anche il sale himalayano a volte non è autentico.

Qui potete trovare il sale che uso io e che vi consiglio.

Le quantità?

Solitamente le trovate allegate al neti pot o al sale che avete comandato. La regola è però per 1/2 litro di acqua i cucchiaino da caffé di sale.

Come si fa?

È molto semplice.

1. Prepara la tua soluzione salina come descritto sopra;

2. Mettila nel neti pot;

3. Inclina la testa ed inserisci l“estremità del neti pot in una narice;

4. Apri la bocca, respira attraverso di essa ed inclina maggiormente la testa fino a quando non sentirai scorrere l“acqua da una narice all“altra.

Magari all“inizio sarà un po“ particolare la sensazione, ma non ti spaventare: è tutta salute.

Ripeti il tutto dall“altra narice.

In periodi dell“anno particolari (come cambiamenti stagionali, problematiche con pollini, influenze o sinusiti) puoi fare questa pratica ogni giorno.

Attenzione però: ascoltare il proprio corpo è la cosa migliore, quindi impara in questo caso anche ad ascoltare i tuoi seni nasali.

Cosa fare subito dopo?

1. NON distenderti, questo perché potrebbe essere rimasta dell“acqua nei seni nasali e potrebbe procurarti fastidio;

2. Esercizio: piegati in avanti subito dopo. Prepara un fazzoletto poiché molto probabilmente con questa posizione uscirà l“acqua dal naso. Rimani per qualche respiro in questa posizione, allungando bene il collo. PS: se non sei abituato ad esercizi del genere o la tua mobilità è ridotta, attenzione a mantenere l“equilibrio. Appoggiati da qualche parte o siediti.

3. Risali piano piano, soffia il naso gentilmente da entrambe le narici.

Controindicazioni

Jala Neti non ha particolari controindicazioni. Questo grazie alla sua natura molto “naturale“ (scusate la ripetizione).

Usa infatti la soluzione salina che è ben accetta dal nostro corpo.

Attenzione però se soffri di cronico sangue dal naso. Non praticatela in quel caso.

Jala Neti è una pratica adatta anche alle donne incinte.

E qui invece ti mostro un“altra pratica per combattere i pollini e il raffreddore con lo yoga!

Vuoi cominciare a praticare yoga?

Cliccando qui accedi al corso #IOSONO.

Vai a guardare di cosa si tratta e poi richiedimi informazioni!