yogadellarisata

Ridere è una cosa seria

Ridere è una cosa seria e non c'è niente da scherzare

Un collega americano, formatore di Yoga della Risata, in un video diceva che con questa pratica puoi scegliere dolcemente di ritrovare la gioia di vivere. Purtroppo siamo stati abituati ridere di qualcuno e abbiamo così perso di vista il fatto che la risata è uno strumento di dialogo e condivisione.

Ridere ci avvicina alla grazia di Dio

A scrivere questa frase è stato un certo Karl Barth che di professione faceva il teologo e probabilmente non ha detto a caso una cosa del genere.

Circa duemila anni prima, il filosofo Platone sosteneva che l“uomo non deve ridere perché il ridere è una prerogativa degli Dei.

Ma anche volendo rimanere con i piedi per terra oggi sappiamo che quando ridiamo produciamo una sostanza che si chiama “ossitocina“.

C“è chi la chiama l“ormone dell“amore, chi la chiama l“ormone dell“empatia, sta di fatto che quando siamo carichi di ossitocina ci sentiamo più disposti ad ascoltare gli altri, cerchiamo di capirli e di condividere opinioni ed esperienze senza necessariamente cercare, come siamo soliti fare, di far vedere che noi siamo i migliori.

In altre parole, con l“ossitocina in corpo scopriamo che star bene con gli altri è molto più piacevole che essere in costante competizione con tutti. 

Va detto anche che, secondo numerose ricerche scientifiche, quando si opera in uno spirito di condivisione si ottengono risultati migliori e in minor tempo.

Insomma ridere seriamente potrebbe essere un buon metodo per migliorare le nostre capacità relazionali, anche perché scegliendo gentilmente la gioia di vivere non può che farci bene.