Tiziano DICE

Risposte semplici, con amore...

Le qualità per realizzare chi siamo veramente: la gallina

Seconda parte: breve storia illuminante tratta direttamente dagli insegnamenti del mio Maestro Spirituale, Radhanath Swami.

Ecco cosa spiegò ancora il maestro al giovane discepolo:
"La gallina", continuò il maestro, "seleziona i semi nutrienti in un cumulo di spazzatura e lascia le cose inutili.
Come la gallina, il vero yogi trova il buono negli altri e non considera il resto.
Dovremmo essere ansiosi di vedere le buone qualità degli altri e non soffermarci sui loro difetti.
Se siamo costretti dalle circostanze a far notare i difetti di qualcuno, dovremmo farlo con lo scopo di portare beneficio a quella persona o ad altri che possono esserne influenzati.
Se ci riempiamo la mente con le mancanze di chi ci circonda, veniamo influenzati da quelle stesse cattive qualità.
Focalizzarsi sulle buone qualità degli altri invece ci arricchisce.
Da questa analogia possiamo anche imparare a cercare le opportunità costruttive in ogni situazione e a non lamentarci dei nostri problemi.
Se cerchi dei motivi per lamentarti, ne troverai ovunque.
Allo stesso modo, se cerchi le opportunità per fare del bene, ne vedrai in abbondanza.
Come la gallina, dovremmo cercare l’essenza della nostra spiritualità e delle sue pratiche e focalizzarci sul loro vero obiettivo, lasciando perdere le distrazioni inutili o il settarismo.
In questo modo possiamo apprezzare l’essenza non solo del nostro sentiero ma anche di quelli degli altri".
A domani per le ultime spiegazioni del maestro.

by Tiziano Valentinuzzi