Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne

2020-04-03 08:29:51

Ti piacciono le scommesse? Vuoi una lettura leggera ma avvincente? Vuoi farti un viaggio intorno al mondo stando seduto sulla tua poltrona? [immagine disegnata da me]

Il Giro del Mondo in 80 giorni di Jules Vernes, pagine ca. 308
Genere: Romanzo di avventura


  • Ti piacciono le scommesse?
  • Vuoi una lettura leggera ma avvincente?
  • Vuoi farti un viaggio intorno al mondo stando seduto sulla tua poltrona?

Allora il Giro del mondo in 80 giorni è il libro che stai cercando.

Sapete? Spesso le cose più sensazionali prendono luogo dal niente: da una chiacchierata, da un confronto, da un sogno, da una sfida, da una scommessa.

Ecco questo è proprio quello che accade al protagonista di quella che è, senza dubbio, una delle opere più importanti nella letteratura francese moderna. Infatti, la sfida del giro del mondo in 80 giorni avrà luogo a partire da una semplice chiacchierata mattutina tra amici, a cui seguirà una scommessa.

Verne e il suo Romanzo


Verne, l’autore, non è uno scrittore qualsiasi ma meticoloso sotto ogni punto di vista


Egli è attento ad ogni lieve cambiamento del suo tempo: scientifico, sociale, religioso, culturale e artistico
Jules Verne fa confluire nella storia dei suoi romanzi tutti gli avvenimenti storici più importanti, tutte le novità in campo culturale, religioso e tutte le più recenti scoperte scientifiche applicate ai nuovi mezzi di trasporto. Infatti, sarà proprio grazie a quest’ultime che il protagonista avrà la possibilità di compiere il viaggio… ma riuscirà ad arrivare in tempo?


Il Giro Del mondo in 80 giorni si presentava come un romanzo divulgativo. A quel tempo non c’era internet, quindi le persone avevano la possibilità di conoscere le novità in pochi modi: e perché non farlo in modo divertente e semplificato? Provate solo ad immaginare l’importanza che poteva avere questo libro 147 anni fa.

La straordinarietà di questo romanzo è quella di ereditare dal precedente genere letterario ossia quello romantico: lo strumento del viaggio immaginario, ove però la scienza si sostituisce al soprannaturale.
Questa opera rappresenta il riflesso di un’epoca che non rinuncia al sogno romantico, ma che si interroga sulla propria evoluzione.

Se avete voglia di fare una chiacchierata di approfondimento sul libro oppure sul suo autore potete contattarmi in chat o scriverlo nei commenti.


A voi la parola!
Hai letto questo libro? Cosa ne pensi?
Lascia nei commenti un voto da 1 a 5 o un tuo pensiero