pH sette

Salute & Benessere

Legge di Masson sul consumo di frutta

Leggendo alcuni libri sull'acidosi metabolica ho trovato questa interessante legge di Masson sul consumo di frutta. Masson Robert naturopata francese nato nel 1931 ha evidenziato e indicato come deve essere consumata la frutta. Vediamolo insieme. (Foto di Lukas Blazek)

Legge di Masson sul consumo di frutta.

La frutta apparentemente fa bene a tutti e spesso si consiglia di mangiarne in grandi quantità e preferibilmente la mattina. Ma secondo Masson Robert non è così. Mi trovo confrontata con questa "legge" per la prima volta e l'ho trovata interessante o quanto meno importante da sapere ed eventualmente verificare.

Secondo Masson tre fattori influenzano il consumo di frutta e sono la vitalità individuale, il clima e l'ora del consumo.

"A seconda della vitalità individuale e della quantità consumata, gli acidi contenuti nella frutta subiscono nell'organismo due azioni differenti."

Questo significa che se siamo persone con una buona vitalità e resistiamo bene allo sforzo, al caldo e al freddo possiamo consumare grandi quantità di frutta, se invece abbiamo una vitalità media, quindi resistiamo abbastanza allo sforzo, al caldo e al freddo possiamo consumarne una quantità media e infine se siamo poco vitali, quindi resistiamo poco allo sforzo, al caldo e al freddo dobbiamo fare attenzione al consumo di frutta.

Normalmente gli acidi della frutta, una volta ingeriti sono trasformati in anidride carbonica e acqua, la frutta libera i suoi minerali, oligoelementi e vitamine e l'organismo ne viene beneficiato. Questo però dice Masson non avviene se abbiamo appunto un organismo con poco vitalità, in questo caso gli acidi fanno fatica ad essere ossidati, ovvero convertiti in anidride carbonica e necessitano dei minerali (calcio, sodio, magnesio) dell'organismo per attuare questa trasformazione. 

Il risultato sarà una demineralizzazione dell'organismo e quindi una acidificazione. 

Per quanto riguarda invece il clima, più è caldo e maggiore sarà possibile il consumo di frutta perché il caldo aiuta a neutralizzare meglio gli acidi. 

In fondo tutto ciò è molto logico, basti semplicemente pensare che la maggior parte della frutta cresce al caldo. Ecco perché è importante consumare frutta e verdura locale!

Infine, la frutta sarebbe meglio consumarla verso metà pomeriggio, invece della mattina, quando la circolazione, le ossidazioni e tutti i meccanismi organici sono perfettamente attivi.

Spero che questo testo faccia riflettere sul consumo di frutta, preferibilmente locale!

Buona domenica, Iris.