LKS Foundation

Science & Technology

Il mercato della blockchain: quali sono i vantaggi legati al suo utilizzo?

2020-05-27 13:03:50

Ecco le caratteristiche della blockchain che la rendono così appetibile per il business

La blockchain conta già più di 10 anni dalla sua nascita. La sua applicazione all’interno dei diversi ambiti economici e sociali si sta consolidando sempre di più, aprendo le porte a nuovi scenari di maggiore efficienza e sicurezza.

Dallo scambio di informazioni e dati avviato dall’invenzione di internet stiamo, infatti, passando al trasferimento di valore in modo sicuro e tracciabile. Sono le caratteristiche proprie della blockchain – ovvero il suo essere un registro condiviso in grado di creare asset unici e non duplicabili, di garantire e certificare lo storico completo di tutti i dati e delle loro transazioni – a renderla una tecnologia estremamente affidabile ed efficiente.

Fiducia e controllo decentralizzato

Con la nascita dei bitcoin è stata creata non solo la prima valuta digitale affidabile ma anche un’architettura che si fonda sulla fiducia in modo automatizzato.

Se internet è stato il grande catalizzatore dell’informazione, le tecnologie blockchain lo sono a loro volta per quanto riguarda la fiducia. Si tratta di sistemi che permettono di fidarsi del loro output perché al loro interno i dati sono condivisi, accessibili e distribuiti da tutti i partecipanti della rete in modo immutabile, trasparente e sicuro, senza la necessità di un organo centrale di amministrazione.

Questo è uno dei principali motivi del grande interesse suscitato all’interno di tanti settori economici: l’assenza di fiducia fa aumentare i costi di ogni transazione per la necessità di acquisire informazioni e di effettuare monitoraggi e controlli.

I vantaggi della blockchain per il business

Gli elementi che che rendono questa tecnologia particolarmente interessante per il business sono:

  • digitale: nella blockchain tutto diventa digitale e le transazioni al suo interno possono riguardare qualsiasi tipologia di asset e informazione come denaro, contratti, documenti, ecc.

  • sicurezza: grazie alla crittografia, non è possibile apportare alcuna modifica ai blocchi che costituiscono la catena. In questo modo i dati salvati al suo interno non sono manipolabili e quindi certi e sicuri.

  • affidabilità: la blockchain è resistente a qualsiasi perdita di dati o danneggiamento. Se anche uno dei nodi viene danneggiato, gli altri continuano a funzionare mantenendo stabile la catena e senza alcuna perdita di dati.

  • attendibilità: i blocchi vengono aggiunti alla catena secondo un preciso ordine cronologico immodificabile. Questo impedisce l’insorgere di contestazioni in merito all’esecuzione, per esempio, delle diverse fasi di un contratto.

  • velocità: non necessita di un ente centrale che verifica la validità e congruenza delle informazioni, in questo modo si eliminano i tempi necessari ai controlli.

Le prospettive di crescita

Secondo i dati 2019 dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger della School of Management del Politecnico di Milano, il 59% delle aziende italiane ha avviato progetti inerenti l’utilizzo della tecnologia blockchain o stava per farlo: il 3% di queste aveva già progetti operativi, il 35% sperimentazioni e il 21% aveva intenzione di attivarsi nel breve futuro. 

Tutto questo ha comportato una spesa in Italia in tecnologie blockchain e Distributed Ledger pari a circa 15 milioni di euro, il che posiziona il nostro Paese tra quelli con maggior fermento in questo ambito e precisamente al terzo posto in Europa dopo Regno Unito e Germania.

Allargando lo sguardo ad una scala mondiale, le statistiche sull'adozione della blockchain mostrano che solo lo 0,5% della popolazione umana stia attualmente utilizzando la tecnologia blockchain, circa 40 milioni di persone. 

Tuttavia, secondo le stime - incluse le più prudenti - questo numero quadruplicherà nell’arco dei prossimi 5 anni mentre, per il 2030 si prevede che la tecnologia blockchain interesserà bel l'80% della popolazione mondiale . 

Considerando tutti i principali settori che stanno investendo nello sviluppo di questa tecnologia, si calcola già che, tra soli 8 anni, il valore commerciale aggiunto della blockchain varrà più di 360 miliardi di dollari. Entro Il 2030,si prevede che questo valore superi i 3 trilioni di dollari, collocando la blockchain tra le industrie in più rapida crescita. 

Per qualsiasi domanda sul progetto e sulle procedure per la token sale, è attivo il canale Telegram: