Hai scritto un libro e vorresti pubblicarlo? Ecco come fare!

La prima cosa se dovrebbe fare è avere un editor. Io non l'ho mai avuto per due motivi: i primi libri che ho pubblicato sono stati revisionati da docenti universitari e i restanti li ho pubblicati e basta ma credo che le prossime volte mi avvarrò di un editor.

L’editor è quella persona che vi guiderà nella redazione professionale del vostro libro, e vi darà i suggerimenti giusti per mettere sulla pagina scritta le vostre idee.  Il momento prima di iniziare a scrivere un libro è un ottimo momento per ricevere buoni consigli. Può evitare a un giovane Autore con buone idee, di fare errori di inesperienza e di sprecare le proprie energie scrivendo un libro che poi non lo soddisfa. Oltre al piacere di avere qualcuno che vi segue passo passo nella stesura del lavoro,  c’è la possibilità di risparmiare tempo. Invece di impiegare un anno o due, per la stesura del libro, il lavoro assistito da un editor vi può aiutare a scrivere un libro in uno o due mesi, e naturalmente, essendo molto più contenti del risultato finale!

Una volta scritto  il libro è stato scritto occorre farselo pubblicare

Le modalità di pubblicazione oggi sono numerose, e la più classica naturalmente è offerta dalle case editrici. Si sa che le case editrici sono un po’ lente nel valutare i lavori. Può accadere di dover aspettare dai due ai sei mesi, per ricevere una risposta, e non sempre  si tratta  di sentirsi  dire quel che lo scrittore aspetta. Eppure, se un libro è stato scritto bene, se è davvero interessante, se il mercato ne ha bisogno, e soprattutto se in voi c’è del talento… non ho dubbi che l’editore disposto a pubblicarvi, senza che dobbiate investire un euro, ci sia.

L'alternativa è il Self Publishing: è una modalità amata dagli scrittori emergenti. Un conto è sentirvi dire che il vostro romanzo dovrà aspettare mesi per essere valutato, e forse non verrà nemmeno letto del tutto, un altro sapere che una o due settimane, sono il tempo che vi separa dall’uscita in tutto il mondo del vostro libro. Il self publishing richiede un pochino in più di coraggio, perché si tratta  di fare per conto di voi stessi public relations, presentarvi al lettore e trovare il canale giusto per farlo. Ma perlomeno, siete arrivati alla pubblicazione del libro, accorciando i tempi!