Libere di Amare

Rinascere da un amore finito

Sei sicura di sapere ciò che è bene o ciò che è male per te?

Una relazione finita o in crisi è un male o un bene? Gli ostacoli sono un male o un bene? Superiamo le apparenze e vediamo OLTRE


Noi sappiamo sempre, o almeno cosi crediamo, cosa sia un bene o un male per noi e per gli altri. Se un evento o una situazione ci fa stare bene é un bene, se ci fa stare male é un male. Non riusciamo ad essere imparziali. Sembra semplice, scontato e forse anche un pò banale. Pensiamo che il male sia un male...sempre! e che il bene sia un bene...sempre! senza considerare tutte le possibili sfumature.
Quando una relazione entra in crisi o finisce riusciamo solo a percepire il dramma, tutto ciò che manca, tutto quello che differisce dalle nostra aspettative. È assolutamente normale e capita proprio a tutti!!!
E perchè? Il motivo è che non siamo abituate a convivere con tutte le sfumature... 
Ma che sono queste sfumature? Le sfumature sono opportunità di vedere oltre ciò che appare! 
Questo accade perchè noi, anzi la nostra mente, giudica sempre. Il suo compito è sempre quello di etichettare ciò che accade in categorie.
Per esempio: OSTACOLI=NEGATIVI  CRISI=DRAMMA
Ma siamo davvero sicuri di essere in grado di giudicare ciò che "ci appare" come un bene o un male?

Scopriamo il trucco!...

Tutti abbiamo avuto esperienza, almeno un volta nella vita, di eventi o situazioni o anche persone che si sono "presentati" come ostacoli, come un male o anche un fastidio e poi invece nello svolgersi del tempo hanno mostrato tutti gli insegnamenti e il bene di cui erano portatori. 
Nonostante ciò tutti giudichiamo gli eventi sulla base degli effetti immediati. É un processo naturale che dipende dalla nostra mente che ha sempre fretta, non sa aspettare.

La nostra mente vuole subito le risposte per placare quel senso di ansia verso il futuro. É frettolosa, sbrigativa e impaziente. Giudica subito per trovare soluzioni e via di scampo rapide per evitare o ridurre il senso di disagio.

Ciò che percepiamo come ostacoli o come problemi ci danno un senso di disagio sgradevole che vorremmo evitare o superare nel più breve tempo possibile. Facciamoci caso... quando anche un semplice imprevisto ci rallenta il passo, ecco che subito scatta l'irritazione, il nervosismo, il fastidio.
Quell'imprevisto ci mostra la mania, l'ossessione quasi che abbiamo di tenere tutto sotto controllo perché noi lo sappiamo ciò che è bene per noi! E gli imprevisti ci fanno solo perdere tempo sulla nostra tabella di marcia!! 
Sebbene non sia tra le cose più semplici ed automatiche, tenere a bada la nostra mente e la sua fretta si può!

... e ritroviamo la calma


Per contenere questo pressing instancabile dobbiamo imparare a vedere gli ostacoli come i puntini di sospensione di una frase...e fare amicizia con quei puntini di sospensione...lasciando che il tempo e gli ostacoli ci rivelino tutto il loro valore e il senso della loro presenza nella nostra  vita. 

Saper attendere é un’arte antica che ci insegna la natura. Il seme sta nella terrà tutto il tempo che gli serve per essere forte abbastanza da penetrare la terra e aprirsi al sole, poi ha bisogno di tutto il suo tempo per crescere e maturare.
La natura ci insegna anche la convivenza degli opposti. La pianta di pomodoro ha dei frutti dolcissimi e colorati di un rosso fiammante pieno di sole ma il suo stelo contiene sostanze velenose. In natura la convivenza tra opposti é una danza armonica e perfetta.

Lasciamo agli eventi il tempo di mostrare il vero volto, lasciamo agli ostacoli quello spazio per comprenderne lo scopo.

Non é detto che quello che ci capita sia solo veleno, non é detto che gli ostacoli servano solo a farci del male, può esserci un aspetto migliore in quel dolore, in quella situazione che ancora non riusciamo a "vedere". Ma c'è!! Questo è sicuro. E se stiamo aperti e disponibili ad accogliere le risposte che giungeranno, un giorno il puzzle si svelerà con chiarezza.

Dentro ogni situazione, anche la più drammatica c'è uno spazio di magia, di perfezione, di Amore che non riusciamo a percepire, almeno non subito. 

È la vita che si svela e ci rivela informazioni importanti che hanno solo uno scopo: condurci verso il nostro miglior bene.
La crisi o la fine di un amore possiamo percepirlo come un danno dai contorni netti, invece contiene infinite sfumature che hanno bisogno di tempo, pazienza e tanta fiducia per svelarsi...
Facciamo amicizia con i puntini di sospensione così che ogni rallentamento, ogni fastidio, ogni intralcio, inciampo, crisi o veleno possano rivelarsi per ciò che sono davvero! 
Un passo dopo l'altro...
Se l'articolo ti è piaciuto continua a seguirmi e a sostenermi. Se ti va di lasciare la tua recensione sarà un onore per me. 
Grazie!

by Daniela Fisichella
27  
179