Il Risvegliato

Siate qui e ora, risvegliatevi.

Cercare di imporre principi morali dall'esterno, di imporli, per così dire, per comando, non può mai essere efficace. Invece se ciascuno di noi giunge alla comprensione dell'importanza dei valori interiori, poiché sono questi valori interiori che sono la fonte sia di un mondo eticamente armonioso che della pace individuale della mente, della fiducia e della felicità che tutti noi cerchiamo Naturalmente. Tutte le principali religioni del mondo, con la loro enfasi su amore, compassione, pazienza, tolleranza e perdono, possono e promuovono valori interiori, ma la realtà del mondo di oggi è che fondare l'etica nella religione non è più adeguata. Questo è il motivo per cui sia giunto il momento di trovare un modo di pensare alla spiritualità e all'etica che vada oltre la religione. Dalai Lama.

Chi ha rinunciato all'uso della forza nel rapporto con gli altri, deboli o forti che siano, chi non uccide né dà motivo di essere ucciso, è da ritenere un grande essere. Noi aspiriamo a vivere con cuore colmo di gentilezza e saggezza. Ed è a queste forze spirituali che dobbiamo rivolgerci quando cerchiamo una soluzione al conflitto. Talvolta quando le cose non vanno come vogliamo, ci sentiamo tentati a far uso della forza. A livello istintivo, alcuni di noi vorrebbero combattere, manipolare, anche essere sgarbati. Per questa ragione, ci addestriamo a prepararci in anticipo in modo che quando il fuoco del risentimento, della frustrazione, della delusione divampano, non tradiamo il nostro impegno nei confronti della realtà.

Quando il gioco si fa duro, siamo liberi di scegliere di tollerare, se vogliamo. O possiamo invece scegliere di reagire. Nessuno al di fuori di noi ha l'autorità di forzarci in una delle due direzioni. Certe volte, quando le nostre non addestrate abitudini reattive deflagrano, può assolutamente sembrare che il responsabile sia qualcos'altro o qualcun altro: ``Sono stato preso da qualcosa'' il che significa che ho perso le staffe. Il Buddha non le ha mai perse. Il che non significa che non abbia mai avuto a che fare con forti disaccordi. Li ha avuti, e ha scelto di tollerare anziché reagire. Era pienamente consapevole, pienamente sveglio nei confronti della realtà, e sapeva di avere l'autorità per fare quella scelta. Questo ci aiuta a riflettere che, almeno potenzialmente, ce l'abbiamo anche noi.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45