Il Risvegliato

Siate qui e ora, risvegliatevi.

Non sono le condizioni esterne a farvi soffrire, la sofferenza sorge dall’errata comprensione. Le sensazioni piacevoli e dolorose, gradevoli e sgradevoli, sorgono dal contatto sensoriale che a sua volta causa nascita mentale e divenire: per non far sorgere brama e attaccamento dovete intercettarle non appena sorgono, non dovete seguirle. Se sentite la gente parlare potete agitarvi, pensare che distrugga la vostra calma e la vostra meditazione, ma se sentite il cinguettio di un uccello non pensate nulla di tutto questo, lo lasciate semplicemente andare come suono, senza attribuirgli alcun significato o valore.

La ricerca di piacere e di divertimenti non ha mai fine, non si è mai soddisfatti. È come una giara con un foro. Cerchiamo di riempirla, ma l’acqua fuoriesce continuamente. La pace della vita religiosa ha una fine certa, pone termine al ciclo della ricerca interminabile. È come tappare il buco nella giara...

L’errore è il tuo punto di partenza... ricomincia da lì.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45