Il Risvegliato

Siate qui e ora, risvegliatevi.

Essere consapevoli

Inutile essere litigiosi, non ci sono litigi per chi è saggio e riflette sulla morte.

In un momento di consapevolezza ci  rendiamo conto di quanto siamo fortunati e di come facilmente diamo tutto per scontato. Se perdiamo la salute desideriamo che ritorni, ripromettendoci di valutarla con più attenzione in un futuro. Se la fiducia viene danneggiata in un'amicizia di valore, prendiamo la risoluzione che se venisse risanata non permetteremo mai più che cada nella noncuranza, essere saggi può far nascere dalla riflessione  quanto potremmo perdere per la trascuratezza e per la mancanza di attenzione.
Quindi se manifestiamo per la pace ma siamo arrabbiati dentro di noi perché consideriamo un’ingiustizia ciò per cui stiamo manifestando, tutto questo avrà poco significato, e aver partecipato alla manifestazione non ha senso. Bisogna manifestare e rappresentare la pace quando dentro di noi  abbiamo la pace anche verso ciò che é ingiusto e che non ci piace. Solo così possiamo raggiungere il nostro equilibrio. Solo noi possiamo dare la giusta consapevolezza, ogni soluzione la troviamo dentro di noi, noi possiamo cambiare ogni cosa. 
In questo mondo nessuno parte già preparato, già pronto, tutti dobbiamo imparare con tanto impegno ed energie e a nostre spese, non c’è qualcuno che sia meglio di te, siamo tutti qui per capire e imparare a come stare bene. Tutto quello che ci occorre lo abbiamo dentro di noi, inutile cercare fuori, cercare fuori é come voler arrivare in un luogo dove già ci troviamo. Il Buddha ci insegna che le cose fondamentali sono la consapevolezza e la saggia riflessioneSe la pratica della consapevolezza è matura, riusciremo a osservare la sofferenza appena sorge senza lasciarcene coinvolgere troppo, riusciremo anche a riflettere con saggezza sulla realtà dei nostri stati d'animo senza esserne toccati. Il loro emergere ha una causa, una volta riconosciuta la causa a sofferenza semplicemente svanisce.
Ricordiamoci che siamo solo visitatori su questo pianeta, se siamo fortunati staremo qui per cent’anni al massimo, durante questo periodo dobbiamo cercare di fare qualcosa di buono, qualcosa di utile con le nostre vite. Se si contribuisce alla felicità di altre persone, si trova il vero senso della vita, ricordate che siamo tutti connessi gli uni agli altri.

Felicità o desideri?
Non riusciamo ad essere felici perché pensiamo che la felicità sia ottenere qualcosa.