E SE MI ATTACCANO CON UNA BASTONATA? Ecco a te una brevissima clip in cui ti mostro un metodo semplice, diretto ed immediato per gestire un'attacco di bastone in cui NON hai bisogno di conoscere FANTASIOSI e complessi disarmi che comunque nella realtà NON FUNZIONEREBBERO MAI. In questa clip ti mostro un esempio pratico basato su 4 fasi: 1) ASSALTA: Chiudi lo spazio e posizionati ad una distanza in cui l'arma cala della sua pericolosità. 2) DISTRUGGI - CREA SHOCK e pressa continuando a colpire. 3) EVADI: Rimettiti in una distanza di sicurezza. 4) SFRUTTA CIO' CHE HAI - Una penna, una chiave, un qualsiasi oggetto occasionale che hai con te può essere ciò che ti aiuterà ad uscire da una situazione di pericolo. Se il video ti è piaciuto CONDIVIDI sui tuoi social o fammi sapere cosa ne pensi qui sotto nei commenti.

ELUDERE UN ATTACCO E CONTRATTACCARE - ESEMPIO DI APPLICAZIONE + COMBINAZIONI Se ti stai chiedendo cosa allenare ora che non hai a disposizione un compagno d'allenamento, sicuramente trovi una risposta molto importante nel "vuoto". E' vero probabilmente non hai un compagno con cui allenarti al contatto ma hai il tuo corpo e la cosa migliore che puoi fare è allenarlo a muoversi nello spazio ed il tempo, cioè a gestire le distanze, le angolazioni e traiettorie, le tempistiche. Il focus è trovare un bersaglio evitando di non diventare un bersaglio facile a propria volta, ecco perchè elementi come > la mobilità del tronco e della testa > Il posizionamento su angoli favorevoli e fuori dalle linee di fuoco > le geometrie del combattimento > la capacità di intercettare, partendo per ultimi ma arrivando a bersaglio per primi Giusto per citarne alcuni tra gli aspetti che più ritengo importanti nella pratica. In questo breve video ti mostro un esempio base di combinazioni partendo da una schivata e contrattacco. Se il video ti è piaciuto CONDIVIDI sui tuoi Social e fammi sapere tra i commenti qui sotto cosa ne pensi. Buona pratica!

Bruce Lee diceva che l'arte del combattimento è l'arte di sapersi spostare. Aggiungeva che... la chiave è "Non farsi trovare nel posto in cui l'attacco arriverà". Gli spostamenti sono quell'elemento che ti permette dissolvere, minimizzare o vanificare la forza di chi ti attacca e massimizzare invece la potenza dei tuoi colpi. A prescindere da quale sia l'arte marziale o il sistema di combattimento che pratichi, l'efficacia è data tutta da: 1) come muovi il tuo corpo nello spazio che ti circonda 2) quanto velocemente con quanto tempismo lo muovi 3) quanto sai ridurre la potenza o la forza di chi ti attacca e 4 ) quanto sei capace di imprimere potenza nei tuoi colpi o nelle tue azioni. Tutto qui! Non importa quindi quale stile, metodo o sistema pratichi.... importano solo questi 4 punti. Tutto il resto sono gusti, personalizzazioni, fantasie più o meno valide... più o meno no! Il footwork è ciò che può fare la differenza quindi nella tua efficacia, dedicagli la maggior parte dell'attenzione nella tua pratica. Se il video ti è piaciuto CONDIVIDI con i tuoi social e fammi sapere tra i commenti cosa ne pensi. A presto!

1 2 3 4 5 6